Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Il bilancio

Ospedale “Giovanni Paolo II” di Ragusa, superata quota 50 mila tamponi

«Giornalmente processiamo più di 850 tamponi, e da otto mesi lavoriamo incessantemente per garantire risposte 24-48 ore al massimo», dichiara Vincenzo Bramanti, Responsabile del Covid-Team del Laboratorio Analisi di Ragusa.

Tempo di lettura: 2 minuti

RAGUSA. È record di tamponi molecolari per la diagnostica del COVID-19 al Laboratorio Analisi dell’ospedale “Giovanni Palo II” di Ragusa. Uno dei primi laboratori in Sicilia a essere stati autorizzati dall’Assessorato Regionale alla Salute, assieme ai Policlinici Universitari di Catania e Palermo: sfondato, infatti, il muro dei 50.000 tamponi processati in 8 mesi di attività.

«Giornalmente processiamo più di 850 tamponi, e ormai da otto mesi lavoriamo incessantemente, ventiquattrore ore al giorno, per garantire risposte certe e affidabili a tutti gli Ospedali della provincia e per l’utenza esterna, assicurando i risultati entro 24-48 ore al massimo. Tutto ciò grazie ad un gruppo formidabile, a suo tempo istituito dalla Direzione Strategica, di biologi, medici, tecnici di laboratorio e infermieri che non risparmiano nessuna energia e che danno il meglio di loro stessi», dichiara Vincenzo Bramanti, Responsabile del Covid-Team del Laboratorio Analisi di Ragusa.

Francesco Bennardello, direttore della UOC Patologia Clinica e Microbiologia, aggiunge: «Da qualche giorno vengono processati dal nostro laboratorio anche i tamponi provenienti dall’ASP di Enna ed è motivo di orgoglio per tutti noi offrire una mano d’aiuto ai colleghi di Enna».

Dall’Asp di Ragusa sottolineano: «È doveroso un ringraziamento a tutti i componenti dell’Emergenza COVID che lavorano senza tregua, per garantire la tutela della salute pubblica: i colleghi del Dipartimento di Prevenzione, Massimo Iacono del CED assieme al suo gruppo, le USCA e soprattutto la Direzione Strategica Aziendale che quotidianamente sostiene e coordina in maniera egregia tutta quanto l’organizzazione».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati