Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
vittorio virgilio ospedale giglio cefalù

ASP e Ospedali

Quelle a buon fine sono state 1.671

Ospedale Giglio di Cefalù, in 4 mesi oltre duemila richieste di prenotazioni online

Le istanze andate a buon fine sono state 1.671: negli altri casi gli utenti hanno compilato il modulo web in maniera errata o incompleta. Il manager Vittorio Virgilio: «È un servizio in crescita e lo potenzieremo ulteriormente».

Tempo di lettura: 2 minuti

CEFALÙ. Sono state 2347 le richieste di prenotazioni online pervenute all’ospedale Giglio di Cefalù dall’avvio del servizio, avvenuto lo scorso 19 novembre.

A buon fine ne sono andate 1.671. In alcuni casi l’errata o incompleta compilazione del format presente nel sito web dell’ospedale (ospedalegiglio.it) non ha consentito al Cup di lavorare ed effettuare la prenotazione.

«È un servizio in crescita che ha riscontrato l’immediato favore dell’utenza dell’ospedale-  afferma il direttore generale Vittorio Virgilio (nella foto)- Contiamo di potenziarlo con l’implementazione informatica del sistema di gestione sanitaria che avverrà entro l’anno, la gara è in corso. L’utilizzo della tecnologia per rispondere alla domanda di un vasto territorio, orograficamente disagiato, è un nostro obiettivo».

Soddisfatto anche il direttore sanitario, Lorenzo Lupo: «Semplifichiamo e velocizziamo l’accesso dei pazienti alle cure mediche».

Nel servizio di prenotazione, visto l’orografia del territorio e anche l’innalzamento dell’età della popolazione residente, sono stati coinvolti i Comuni del distretto sanitario di Cefalù che hanno raccolto e trasmesso attraverso gli uffici “urp” le richieste di prenotazioni al “Giglio”.

Il maggior numero di prenotazioni online è arrivato da Castelbuono con 420 email, seguito da Lascari 45, San Mauro Castelverde 40, Collesano 25, e in numero minore dalle altre località.

Per effettuare la prenotazione del portale dell’ospedale Giglio (www.ospedalegiglio.it) occorre essere in possesso della prescrizione del medico di famiglia e riportare nei campi del format online i dati della richiesta.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati