Bataclan Solesin leucemia

Ospedale Giglio di Cefalù, al via un nuovo ambulatorio di Oncoematologia

12 Gennaio 2019

Sarà curato dal dottor Antonio Mulè, oncoematologo specializzato nella diagnosi e cura dei processi linfoproliferativi.

 

di

PALERMO. È stato attivato alla Fondazione Giglio di Cefalù un ambulatorio di oncoematologia. Sarà curato dal dottor Antonio Mulè, oncoematologo specializzato nella diagnosi e cura dei processi linfoproliferativi.

«Siamo orgogliosi- commentato il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano (nella foto)- di ampliare offerta sanitaria e di poter dare una risposta, nel territorio, a tanti pazienti che erano costretti a recarsi nell’area metropolitana. Lo facciamo con un professionista di grande esperienza avvalendoci per l’iter diagnostico di una convenzione attivata con il laboratorio di anatomia patologia e biologia molecolare dell’I.E.O. di Milano».

L’ambulatorio di oncoematologia è stato inserito, nella programmazione sanitaria della struttura, tutti i mercoledì pomeriggio. Per accedere alle visite è necessaria la prescrizione del medico di famiglia e, quindi, la successiva prenotazione attraverso il cup della Fondazione (0921.920502).

«L’attività- sottolinea il dottor Mulè- sarà rivolta alla diagnosi e cura delle patologie onco-ematologiche con particolare riferimento ai processi linfoproliferativi cronici (linfomi, leucemie croniche linfatiche e mielomi)».

Inoltre l’ambulatorio consentirà a tutti i pazienti affetti da patologie onco-ematologiche di effettuare periodiche visite di controllo. Il Giglio di Cefalù è in grado di offrire a questi pazienti, per i loro follow up, un’indagine diagnostica innovativa attraverso l’impiego della risonanza magnetica (Whole-body).

L’ambulatorio di oncoematologia opera all’interno dell’unità di oncologia, diretta da Massimiliano Spada.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV