Ospedale Garibaldi, due donne tornano a camminare dopo intervento chirurgico

27 Luglio 2019

Presentavano rispettivamente delicate lesioni alla X vertebra toracica e alla terza vertebra lombare.

 

di

CATANIA. Due donne, L.L. e P.A., affette da gravi problemi di motilità e sensibilità agli arti inferiori in seguito a gravi alterazioni degenerative e post traumatiche, sono guarite grazie a un complesso intervento di chirurgia vertebrale al Garibaldi.

Le pazienti, che presentavano rispettivamente delicate lesioni alla X vertebra toracica e alla terza vertebra lombare, stanno lentamente tornando all’ordinaria vita quotidiana e hanno cominciato un lungo programma di riabilitazione per il recupero completo delle funzioni motorie.

Ad eseguire l’intervento chirurgico è stato Giovanni Restuccia, direttore del Dipartimento di Emergenza e dell’U.O.C. di Ortopedia e Traumatologia dell’Arnas Garibaldi di Catania, coadiuvato da Alfio Grimaldi e dall’anestesista Daniela Di Stefano e Federica Averni.

La difficile operazione è consistita nella stabilizzazione con mezzi di sintesi nella regione posteriore del rachide e nella decompressione delle strutture nervose, con stabilizzazione e sostituzione con protesi del corpo vertebrale per via anteriore in regione toracica e lombare.

L’intervento è stato reso possibile grande anche alla collaborazione di Enrico Potenza, direttore della U.O.C. di Chirurgia Toracica, per ciò che riguarda l’accesso toracico, e di Luigi Piazza, direttore della U.O.C. di Chirurgia Generale per le operazioni per l’accesso lombare anteriore.

«Tale successo è stato reso possibile anche grazie alle attrezzature di ultima generazione a disposizione all’Arnas Garibaldi, ormai sempre più proiettato verso il concetto dell’alta specializzazione», sottolineano dall’ospedale catanese.

“Siamo felici – ha detto il direttore del Garibaldi, Fabrizio De Nicola – che all’interno della nostra azienda si riescano ad ottenere risultati così importanti. Le grandi professionalità, la multidisciplinarietà e l’aggiornamento tecnologico sono percorsi indispensabili per fornire ai pazienti terapie sempre più efficaci e di altissima qualità. Il successo di questi interventi sono uno spot importantissimo per la sanità siciliana e un disincentivo ai viaggi della sparanza”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV