ASP e Ospedali

L'iniziativa

Ospedale di Siracusa, arrivano i clown per allietare i piccoli pazienti

Nell’area antistante il reparto di Pediatria dell’Umberto I è stato attivato il "Pronto soccorso della risata".

Tempo di lettura: 3 minuti

Da oggi nell’area antistante il reparto di Pediatria dell’ospedale Umberto I di Siracusa sarà attiva una postazione fissa di clown pronti ad intervenire in reparto, su chiamata del personale sanitario, per rasserenare e rallegrare i bambini ricoverati soprattutto in particolari momenti di disagio.

Un “Pronto soccorso della risata” messo a punto dall’Associazione Carovana Clown presieduta da Giusy Motta, su iniziativa della Consulta Civica di Siracusa presieduta da Damiano De Simone, che è stato presentato alla stampa dai promotori. Per rendere ancora più allegra la postazione e le attività del “Pronto soccorso”, i volontari, esperti in clown terapy, si avvarranno, tra l’altro di una allegra sedia a rotelle adeguatamente attrezzata per i piccoli e dai variopinti colori.

«Dopo l’interruzione dell’attività a causa della pandemia, ritenendo fondamentale il ritorno della clown terapy nel reparto di Pediatria dell’Umberto I, per anni offerta con dedizione e responsabilità dai volontari di Carovana Clown ai bambini in degenza- ha spiegato la presidente Giusy Motta– su iniziativa della Consulta Civica di Siracusa, grazie alla sinergica collaborazione con l’Asp di Siracusa, i “dottori” del sorriso torneranno nuovamente in corsia al fianco dei medici pediatri, a regalare attimi di gioia ai piccoli pazienti. A completare il ripristino della clown terapy, l’istituzione del “Pronto soccorso della Risata”, di cui il reparto viene dotato vantandone il primato del centro-sud. Carovana Clown ringrazia l’ospedale e la direzione generale dell’Azienda per avere accolto il nostro desiderio di tornare in corsia e non solo e soprattutto per riconoscere il valore della clown terapy e le attività del volontariato».

«Ringrazio i dirigenti dell’Asp per la preziosa e sana collaborazione offerta in apertura alla società civile- ha commentato Damiano De Simone presidente dell’Ente civico- dimostrando di volere puntare ad un ospedale sempre più rispondente alla cittadinanza, con particolare sensibilità verso i bambini e i più deboli, nell’intento di alleviare traumi e disagi in genere. La società civile conferma di essere serbatoio di risorse, competenze e professioni a servizio della comunità e delle istituzioni aperte al dialogo ed al confronto».

«Siamo lieti di questa importante collaborazione che viene incontro alle esigenze del reparto di rendere più sopportabile ai bambini un periodo particolare della loro vita- ha detto il direttore generale Salvatore Lucio Ficarra– Esprimo la mia gratitudine a nome dell’Azienda e delle famiglie dei piccoli ricoverati all’Associazione e alla Consulta civica. La sensibilità dimostrata anche in questa occasione conferma  l’importanza della collaborazione di quanti, con grande spirito di altruismo e di solidarietà, collaborano con l’Azienda e contribuiscono con il loro intervento a creare buone prassi e ad alleviare la permanenza dei pazienti nei reparti ospedalieri».

Gratitudine ha espresso anche il direttore sanitario Salvatore Madonia: «Questi gesti di grande solidarietà non passano inosservati. Confido sempre nell’impegno di quanti intervengono al nostro fianco ponendo in essere iniziative a supporto dei reparti e degli operatori sanitari».

Anche il direttore medico dell’ospedale Paolo Bordonaro e il direttore del reparto Maria Assunta Vitale hanno sottolineato l’utilità dell’iniziativa e ringraziato i promotori per l’importante collaborazione.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche