ASP e Ospedali

La polemica

Ospedale di Sant’Agata di Militello, la Cisl Fp: «Convenzione con il Giglio da chiarire»

I dubbi del sindacato sull'affidamento diretto di prestazioni sanitarie di ortopedia per la durata di 12 mesi.

Tempo di lettura: 2 minuti

La Cisl Fp Messina chiede chiarimenti all’Asp sull’affidamento diretto di prestazioni sanitarie di ortopedia per la durata di 12 mesi all’Ospedale di Sant’Agata di Militello nell’ambito della convenzione Giglio di Cefalù.

«Abbiamo chiesto all’ASP- scrive il segretario generale Giovanna Bicchieri– copia della deliberazione relativa all’estensione della Convenzione Giglio di Cefalù già stipulata presso il presidio ospedaliero di Mistretta, all’Ospedale di Sant’Agata di Militello, nonché ulteriori delibere, ove ve ne fossero, relative al presunto affidamento diretto da parte dell’Ospedale Giglio di Cefalù delle prestazioni sanitarie di Ortopedia all’Ospedale Buccheri La Ferla Benefratelli di Palermo».

«Come Cisl Fp- continua la Bicchieri- avevamo già rappresentato all’Asp il nostro dissenso in merito alla estensione della convenzione in assenza della necessaria gara d’appalto, che sicuramente avrebbe creato una condizione di concorrenzialità con possibili maggiori vantaggi per Asp di Messina, sia in termini di prestazioni sanitarie che di introiti economici».

Dal sindacato aggiungono: «Purtroppo, ad oggi abbiamo appreso soltanto in maniera informale che l’azienda di Messina per garantire i LEA in alcuni reparti, avrebbe scelto in maniera unilaterale e senza attendere la conclusione del Confronto Sindacale entro i trenta giorni dal suo avvio, di stipulare l’estensione della Convenzione anche per alcuni reparti di Sant’Agata di Militello, peraltro senza la pubblicazione della relativa Delibera sul sito Aziendale».

«Da qui la richiesta di chiarimenti del sindacato, a tutela de gli interessi economici dell’ Asp Messina, dei lavoratori impegnati nel presidio ospedaliero e dei cittadini del comprensorio dei Nebrodi che alla struttura fanno riferimento. Se entro cinque giorni non avremo risposta- conclude la Bicchieri- agiremo presso le competenti ed opportune sedi».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche