Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Per completare i reparti

Ospedale di Ribera, al via due cantieri per la Terapia intensiva e sub-intensiva

L'importo complessivo è di trecentomila euro e i lavori previsti non dovrebbero superare le due settimane.

Tempo di lettura: 1 minuto

AGRIGENTO. Il governo Musumeci avvia due nuovi cantieri all’ospedale di Ribera. Lo fa con la Struttura commissariale il cui dirigente Tuccio D’Urso (nella foto di Insanitas) ha firmato i provvedimenti necessari per il completamento dei reparti di terapia intensiva e sub intensiva. L’importo complessivo impegnato è di trecentomila euro per interventi che completano quanto già fatto dall’Azienda sanitaria di Agrigento.

I lavori previsti non dovrebbero superare le due settimane per consentire l’immediata apertura dei reparti. L’ultimazione dei lavori consentirà anche all’ospedale di Ribera, dove in questo momento le sale operatorie sono utilizzate per i ricoveri Covid, di tornare pienamente operativo. Nel mese di aprile si concluderanno anche i lavori per l’installazione di una nuova Tac di ultima generazione che completerà le attrezzature del nosocomio. La Struttura commissariale del presidente Musumeci ha provveduto anche all’acquisto di tutte le attrezzature necessarie a rendere pienamente funzionali i reparti.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati