Ospedale di Partinico, la deputata Giulia Di Vita: «Siano individuati parcheggi vicini e gratuiti»

10 Giugno 2016

La parlamentare dei Cinque Stelle ha inviato una richiesta al Comune e all'Asp: «I costi del parcheggio a pagamento interno possono rivelarsi alti per chi effettua terapie mediche o esami e per chi, assistendo un familiare ricoverato, è costretto a recarsi in ospedale con frequenza anche quotidiana».

 

di

PALERMO. «Siano individuate dal Comune aree di sosta gratuite nei pressi dell’ospedale di Partinico»: è la richiesta contenuta in un lettera inviata dalla deputata M5S alla Camera, Giulia Di Vita (nella foto) al Comune del Palermitano.

L’utenza dell’importante nosocomio arriva da una decina di paesi limitrofi e lamenta l’assenza di aree gratuite nelle immediate vicinanze dell’ospedale, a dispetto delle normative vigenti che impongono di riservare, a fronte della aree a pagamento, adeguate aree destinate al parcheggio senza controllo o senza dispositivi di controllo delle durata della sosta.

«I costi del parcheggio a pagamento interno alla struttura- afferma la deputata- possono rivelarsi alti per coloro che frequentano la struttura per effettuare terapie mediche o esami e ancora di più per chi, assistendo un familiare ricoverato, è costretto a recarsi in ospedale con frequenza anche quotidiana, rimanendovi per diverse ore».

La soluzione al problema, secondo la parlamentare, potrebbe arrivare dalla conversione da pagamento a gratuita dell’area di sosta tra la via Elisabetta Castronovo e la strada statale 186 o dalla individuazione di nuove aree da adibire a parcheggio a titolo gratuito, nel rispetto del codice della strada.

Se la richiesta non dovesse sortire nessun effetto, la deputata annuncia la mobilitazione della pubblica opinione, tramite l’ufficializzazione di una petizione già avviata dagli attivisti del meetup 5 stelle locale, volta a sensibilizzare i cittadini sulla tematica del parcheggio nei pressi dell’ospedale.

La lettera inviata al Comune è stata indirizzata anche all’Asp di Palermo, che ha celermente risposto, rinviando di fatto la palla al sindaco di Partinico, «cui – si legge nella risposta dell’Asp- afferisce il compito, in virtù della normativa vigente, di individuare ed istituire eventuali aree di sosta a titolo gratuito nelle vicinanze del presidio ospedaliero».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV