ospedale partinico

ASP e Ospedali

Coronavirus

Ospedale di Partinico, il video della protesta e le risposte dell’ASP

I motivi della protesta e la rispota dell'ASP "momento difficile"

Tempo di lettura: 2 minuti

Ieri pomeriggio la protesta dei dipendenti dell’ospedale di Partinico, nel palermitano, dopo la notizia di sabato scorso che ha riconvertito l’ospedale Civico in hub per i pazienti positivi. La protesta è rientrata solo in tarda serata dopo una severa nota della direzione generale dell’ASP 6 che invitava i responsabili del presidio a “procedere immediatamente alla identificazione degli operatori che hanno abbandonato la postazione di lavoro per impegnarsi nell’attività di protesta. E’ appena il caso di evidenziare – si continua a leggere nella prima nota – che assurge a responsabilità di diversi profili ogni rifiuto a prestare servizio. Risulta altresì doveroso verificare per i giorni a seguire l’opportunità di mantenere nell’organizzazione soggetti che possono essere ostativi a promuovere un clima di massima collaborazione a proficuo lavoro”

Al termine della protesta la direzione generale dell’Asp di Palermo ha inviato un’altra nota dai toni ben più concilianti dando la possibilità ai dipendenti di rientrare dallo stato di agitazione, ma nello stesso in molti si chiedono quale sarà il futuro della struttura ospedaliera partinicense (LEGGI QUI)

Ma cosa cambia adesso a Partinico? Il piano prevede una guardia medica attiva 24 ore su 24 su Partinico, il potenziamento del Pronto Soccorso di Alcamo. Il Civico invece, sarà funzionante per accogliere pazienti con sintomi non gravi, gravi e gravissimi (che richiedono il ricovero in terapia intensiva). I posti di terapia intensiva saranno 24, mentre altri 4 saranno per la sub-intensiva. In una nota dell’Asp, si legge che già a partire da questa settimana, funzionerà a pieno regime un presidio h24 di Continuità Assistenziale in via Benevento.

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.