percorso grigio malattia rara Modica

Ospedale di Modica, donati gli organi di un uomo affetto da Sclerosi Laterale Amiotrofica

23 Ottobre 2019

Dopo il suo decesso sono stati prelevati fegato e reni.

 

di

Prelievo di fegato e reni all’ospedale “Maggiore” di Modica su un paziente di 51 anni affetto da SLA – Sclerosi Laterale Amiotrofica in fase avanzata da circa un anno.

L’uomo ha avuto un arresto cardiorespiratorio, avvenuto nella propria abitazione, che ha provocato un danno anossico cerebrale post arresto.

Trasportato in ospedale “Maggiore” nell’UOC di Rianimazione, direttore Rosario Trombadore, il paziente è stato sottoposto a rianimazione cardio-polmonare.

È stato pure sottoposto a monitoraggio neurologico, con esami strumentali  e a quello clinico che hanno rilevato un danno cerebrale irreversibile. È scattato cosi l’avvio della procedura per desistenza terapeutica e per volontà dei familiari che hanno dato il loro consenso al prelievo di organi è stato allertato il Centro Regionale Trapianti presieduto da Bruna Piazza.

La procedura necessaria si è conclusa ieri nel tardo pomeriggio, eseguita dal direttore di Anestesia e Rianimazione, Rosario Trombadore e da Guglielmo Scimonello coadiuvati dall’equipe dell’Ismett di Palermo.

Il prelievo degli organi è avvenuto con una tecnica innovativa adottata da Gaetano Burgio (coordinatore del Crt), presente durante il prelievo degli organi.

La Direzione Strategica dell’Asp di Ragusa ringrazia la famiglia che ha autorizzato il prelievo degli organi, gli Infermieri dell’UOC di Rianimazione, tutti gli Operatori del blocco operatorio della Chirurgia e il personale del Laboratorio Analisi, del PO. di Modica, l’Ismett e il dott. Gaetano Burgio.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV