Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Dal 17 settembre

Ospedale di Modica, al via il nuovo servizio di broncoscopia

Le nuove prestazioni diagnostiche saranno garantite grazie alla convenzione che l'Asp di Ragusa ha stipulato con l'ospedale "Garibaldi" di Catania Nesima

Tempo di lettura: 2 minuti

RAGUSA. All’ospedale “Maggiore” di Modica (Asp di Ragusa) prende il via il nuovo servizio di bronoscopia con inizio delle attività il 17 settembre 2021 «Un sogno che si materializza», dichiara il direttore dell’UOC Medicina, Gaetano Cabibbo. Un’apposita sala dotata di colonna broncoscopica di ultimissima generazione allocata nei locali dell’U.O.S. Pneumologia afferente al reparto di Medicina dell’ospedale di Modica. Si potranno effettuare esami di broncoscopia con biopsie bronchiale e tramite il metodo BAL (lavaggio bronchioalveolare) si potrà effettuare il prelievo di cellule infiammatorie o neoplastiche polmonare.

Le nuove prestazioni diagnostiche saranno garantite grazie alla convenzione che l’Asp di Ragusa ha stipulato con l’ospedale “Garibaldi” di Catania Nesima. Infatti, Enrico Potenza, direttore della UOC Chirurgia Toracica del nosocomio catanese, per sei mesi, sarà il tutor di Eliana Barone, responsabile della UOS Pneumologia e di Virginia Vindigni, entrambe dirigenti medici, che collaborano con il direttore del reparto, Gaetano Cabibbo. (Nella foto, da sinistra: Vindigni, Cabibbo e Barone).

La sala broncoscopica rappresenta il completamento delle attività di un centro di riferimento di pneumologia, già esistente da diversi anni. Infatti, l’ambulatorio di Pneumologia, da un anno diventato Unità Operativa Semplice, a cui si è dedicato per circa quindici anni l’attuale Direttore della Medicina, si occupa anche di fisiopatologia respiratoriaspirometria, DLCO – ed esami strumentali per i disturbi respiratori nel sonno, delle terapie biologiche per l’asma bronchiale.

D’ora in poi, con la broncoscopia, si completa un percorso nella diagnostica delle patologie respiratorie, iniziato diversi anni addietro, che ingloba anche lo studio delle patologie tumorali polmonari e che sarà al servizio non solo della provincia di Ragusa ma anche delle province che non effettuano questa metodica diagnostica. Tutto ciò rappresenta per l’Azienda Sanitaria motivo di vanto essendo pochi i centri in Sicilia ad occuparsi di broncoscopia. Il direttore generale, Angelo Aliquò, sarà presente giorno 17 settembre alle ore 9.

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati