ASP e Ospedali

La protesta

Ospedale di Milazzo, il Nursind: «Urgono più infermieri»

Il sindacato denuncia personale in forte sofferenza nel blocco operatorio e carichi di lavoro insostenibili.

Tempo di lettura: 2 minuti

MESSINA. «Personale infermieristico in forte sofferenza nel blocco operatorio dell’ospedale di Milazzo». Lo denuncia il Nursind che ricorda le gravi difficoltà degli operatori sanitari «a continuare a gestire carichi di lavoro insostenibili». Senza un riscontro dall’azienda ospedaliera, il sindacato procederà ricorrendo alle vie legali.

Il segretario provinciale del Nursind, Ivan Alonge e il segretario aziendale Antonello Celi spiegano: «Nonostante sia prevista la presenza di 22 unità infermieristiche, di fatto il personale operante è di solo 15 unità. È di tutta evidenza che tale circostanza non solo genera un sovraccarico di lavoro per le unità infermieristiche, ma crea serie difficoltà alla concreta fruizione delle ferie, costringendo i dipendenti anche ad un rientro anticipato per poter garantire il servizio in un’area di alta complessità. Conseguentemente le condizioni lavorative risultano insostenibili ed estremamente gravose per il personale infermieristico del blocco operatorio. Questo disservizio può rivoltarsi anche sul cittadino-utente in termini di qualità del servizio».

Il Nursind aveva fatto presente le criticità all’amministrazione senza avere alcun riscontro, motivo per cui è stata costretta a rivolgersi a un legale minacciando azioni a tutela della salute degli operatori sanitari e dei pazienti. «Invitiamo l’azienda- prosegue il sindacato- ad adottare ogni più opportuno e necessario provvedimento al fine di assicurare un regolare e adeguato svolgimento dell’attività lavorativa senza sottoporre il personale infermieristico a responsabilità e rischi tali da compromettere la garanzia del servizio, o tali da comprometterne la salute psico-fisica per attività svolta oltre il limite consentito. Oltre a garantire un idoneo ambiente di lavoro nel rispetto della tutela e sicurezza del posto di lavoro in applicazione della normativa vigente».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche