Mazzarino

Ospedale di Mazzarino, uomo aggredisce passante e danneggia i reparti

29 Dicembre 2019

Arrivano i carabinieri e scatta le denuncia. Disposto un Trattamento Sanitario Obbligatorio psichiatrico, è stato condotto al "Vittorio Emanuele" di Gela per il ricovero.

 

di

Questa mattina, intorno alle 5, un uomo di circa cinquant’anni, in evidente stato di agitazione, si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale Santo Stefano di Mazzarino e, dopo le prime convulse interlocuzioni con il personale, è uscito all’esterno e ha aggredito un passante, tempestivamente soccorso all’interno dello stesso Pronto Soccorso.

Rientrando all’interno dell’ospedale è salito ai piani superiori ed ha fatto accesso alle degenze di Chirurgia danneggiando arredi fissi e mobili presenti e scaricando in aria gli estintori antincendio presenti in reparto.

L’uomo è poi tornato in pronto soccorso e, con analogo atteggiamento, ha  danneggiato porte, vetri, arredi ed estintori.

Il personale sanitario dell’ospedale ha immediatamente allertato i carabinieri che, intervenendo tempestivamente sia da Mazzarino che da Gela, hanno provveduto a bloccare l’uomo ed a portarlo via.

È stata disposta dal sindaco Marino l’effettuazione di un TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio) psichiatrico e successivamente il paziente, denunciato per danneggiamento, è stato condotto all’ospedale Vittorio Emanuele di Gela per il ricovero.

In attesa che domani gli uffici tecnici dell’ASP provvedano a completare il ripristino di impianti, arredi fissi e mobili e quant’altro oggetto di aggressione, al fine di garantire la continuità delle attività assistenziali, gli operatori del PS hanno già provveduto a spostare temporaneamente gli ambulatori del pronto soccorso in locali attigui.

La direzione strategica ringrazia il dott. Calì «per l’immediato ripristino delle condizioni assistenziali, attraverso l’intervento urgente di operatori specializzati e si dispiace per quanto accaduto, generato dal comportamento di un singolo soggetto. Ringraziamo, inoltre, tutti gli operatori sanitari e le forze dell’ordine per la tempestiva e professionale gestione dell’evento, augurandoci che fatti di tal specie non accadano più».

Il Direttore Generale Alessandro Caltagirone dichiara, infine, che a seguito della recente aggiudicazione della nuova gara di vigilanza ha già fissato un incontro con la ditta affidataria per definire le azioni da mettere in campo finalizzate alla sicurezza di tutti i presidi e che «nei prossimi mesi, grazie a precedenti interlocuzioni con l’istituto di credito BBC dei Castelli e degli Iblei di Mazzarino utili ad un intervento economico dedicato, il pronto soccorso sarà oggetto di ristrutturazione, un’occasione per “rivedere” percorsi e misure di sicurezza a tutela di utenza ed operatori».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV