Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
tubercolosi bovina

ASP e Ospedali

L'allarme

Ospedale di Lipari, De Luca (M5s): «Emergenza personale»

Il componente della commissione Salute dell’Ars ha effettuato una visita ispettiva: «Razza mantenga gli impegni presi».

Tempo di lettura: 2 minuti

Il deputato del Movimento Cinque Stelle Antonio De Luca, componente della commissione Salute dell’Ars, ha effettuato questa mattina una visita ispettiva all’ospedale di Lipari per incontrare il personale sanitario e verificare il rispetto degli standard e della pianta organica. «Purtroppo- commenta- le promesse fatte dall’assessore Ruggero Razza dopo la tragica morte della ventiduenne Lorenza Famularo, avvenuta nella notte del 23 agosto 2020, sono rimaste solo chiacchiere, a Lipari mancano ancora troppi infermieri, medici e tecnici. L’ospedale va avanti solo grazie all’abnegazione del personale. Ci sono unità semplici con due soli medici e a causa della carenza di personale i turni di reperibilità sono molto di più di quelli previsti dalla legge. Ci sono infermieri e medici che hanno toccato persino il record di 25 turni di reperibilità al mese. È stata inviata sull’isola una seconda ambulanza 118, ma il paradosso è che non sono stati inviati i medici e gli infermieri che dovrebbero prestare servizio a bordo. Di fatto, dunque, non serve a nulla se non a trasportare il paziente senza possibilità di stabilizzarlo».

«La cardiologia– prosegue De Luca- grazie alla convenzione con il Papardo, oggi è garantita a fino alle 17, per cui se uno si sente male dopo quest’ora deve aspettare l’indomani per farsi visitare. Il servizio di anestesia dovrebbe avere in forza 5 anestesisti, ma non ce n’è nemmeno uno, il che comporta il blocco della sala chirurgica e di altri servizi come la camera iperbarica,  ferma da oltre un anno perché c’è solo l’anestesista in servizio ai reparti. Una circostanza assurdo per un’isola in cui si riversano migliaia di sub ogni anno. Inoltre, il servizio di elisoccorso h24 e il potenziamento della telemedicina promessi da Razza non risultano essere stati mai attivati. Adesso le isole Eolie si riempiranno di vacanzieri, per cui occorre procedere a implementare immediatamente la dotazione organica».

«Invito l’assessore Razza a prendersi le sue responsabilità e a mantenere gli impegni assunti con la popolazione eoliana. Farò tutto quanto in mio potere affinché ciò avvenga il prima possibile. Non si può attendere sempre il morto per adottare i provvedimenti necessari, e questo l’assessore Razza deve capirlo. Ringrazio tutti i medici e gli infermieri che lavorano qui, perché è solo grazie alla loro abnegazione se questo nosocomio continua a funzionare e a fare una buona sanità».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati