Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Coronavirus

Ospedale di Gela, il Nursind: «Si attivi un centro di raccolta del plasma iperimmune»

La richiesta del sindacato degli infermieri per curare i pazienti contagiati dal covid-19.

Tempo di lettura: 2 minuti

Attivare all’ospedale “Vittorio Emanuele” di Gela un centro di raccolta di plasma iperimmune per curare i pazienti contagiati dal covid-19. È la richiesta del Nursind Caltanissetta che ritiene fondamentale questa proposta perché ridurrebbe i disagi per i cittadini e favorirebbe le donazioni.

«A Gela-spiega il segretario territoriale del Nursind, Giuseppe Provinzano, in una nota inviata alla Regione- secondo recenti dati, i contagiati da covid sono oltre 700, di cui 180 guariti, 620 in isolamento domiciliare e 32 ricoverati presso la locale struttura ospedaliera. Inoltre all’interno del nosocomio è presente o comunque strutturata la banca del sangue che permetterebbe di gestire le donazioni di soggetti contagiati non solo locali ma anche dei paesi vicini».

Secondo il sindacato degli infermieri «in questo modo si eviterebbero ulteriori disagi a coloro che vorrebbero donare, senza sobbarcarsi di viaggi lunghi e file noiose che ne possano precludere la volontà».

Ad oggi, ricorda il Nursind, «in Sicilia sono stati attivati a livello regionale otto centri per la raccolta e la donazione del plasma iperimmune, e uno dei centri è stato individuato nell’Asp di Caltanissetta. Le donazioni, così come la conservazione e lo stoccaggio, non prevedono procedure particolari e possono quindi essere effettuate presso tutte quelle strutture predisposte per la normale donazione di plasma e quindi non necessitano di banche del sangue dedicate. Ecco perché sarebbe possibile e molto importante attivare il centro presso l’ospedale Vittorio Emanuele».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati