ASP e Ospedali

La Buona Sanità

Ospedale di Enna, innovativo intervento per adenocarcinoma del cardias

Effettuata dall'equipe di Chirurgia diretta da Danilo Centonze una gastrectomia totale interamente laparoscopica con linfoadenectomia D2

Tempo di lettura: 2 minuti

Eseguito dall’equipe di Chirurgia dell’ospedale Umberto I di Enna  l’innovativo intervento di gastrectomia totale interamente laparoscopica con linfoadenectomia D2 per adenocarcinoma del cardias. Dal 01 giugno 2022 la direzione del reparto di Chirurgia Generale è stata assunta dal Dr. Danilo Centonze, noto chirurgo catanese esperto nel campo della chirurgia oncologica e, in particolare, nel trattamento dei tumori maligni con le più recenti metodiche chirurgiche mini-invasive, che per 16 anni ha prestato la sua opera presso la Chirurgia Oncologica dell’Ospedale Garibaldi Nesima di Catania.

«L’attività del reparto si è pertanto concentrata nel trattamento laparoscopico mininvasivo, oltre che delle patologie benigne quali la calcolosi della colecisti e l’ernia iatale, soprattutto dei tumori del colon-retto, del fegato e delle vie biliari e, non da ultimo, dello stomaco e dell’esofago, come dimostrato dalla recente esecuzione di un innovativo intervento di gastrectomia totale interamente laparoscopica con linfoadenectomia D2 per adenocarcinoma del cardias».

«Tale intervento, eseguito in pochissimi centri in Italia, consiste nell’asportazione completa dello stomaco, delle stazioni linfonodali loco-regionali e dell’omento, seguita da una fase di ricostruttiva per mezzo di ansa digiunale a Y secondo Roux, attraverso dei piccoli orifizi cutanei, così da evitare ampie incisioni chirurgiche e permettere una più rapida ripresa del paziente, che può pertanto tornare alla sua normale vita nel più breve tempo possibile».

L’esecuzione della procedura da parte del Dr. Centonze è stata possibile grazie alla collaborazione, oltre che dei chirurghi Paolo Di Mattia e Alessio Licciardello, del Direttore dell’UO di Anestesia e Rianimazione Ezio De Rose e dall’anestesista Serena Profeta, del Coordinatore Infermieristico del Blocco Operatorio Luigi Rivoli, e degli Infermieri di Sala Operatoria Filippo Corvaia, Giaggeri Albano, e Stefania Carnazza.

Centonze, presso l’Unità Operativa da lui diretta, si avvale della collaborazione di una equipe composta, oltre che dai già citati chirurghi Di Mattia e Licciardello, da Salvo Campagna, Debora Di Dio, Serafino Di Gregorio, Angelita Giglio, Riccardo Gula, Giuliana Monaco, Chiara Passarello, Salvatore Rizza, Chiara Toscano e Claudio Trovato, chirurghi che effettuano giornalmente attività di chirurgia generale, chirurgia oncologica, chirurgia endocrina, chirurgia ambulatoriale, chirurgia senologica e chirurgia d’urgenza a sostegno del Pronto Soccorso.

«Continua, quindi, il percorso di rilancio organizzativo e strutturale e il significativo piano di ampliamento e riqualificazione sul profilo dell’innovazione tecnologica, sanitaria e professionale del Reparto di Chirurgia Generale del capoluogo ennese, avviato con lungimiranza dalla Direzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna nella persona del direttore generale Francesco Iudica».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche