ASP e Ospedali

I dettagli

Ospedale di Caltagirone, patto tra Nursind e Comune chiedere il potenziamento

É l'esito dell'incontro tra il sindacato e il sindaco Fabio Roccuzzo per discutere delle gravi criticità che vive la sanità calatina.

Tempo di lettura: 2 minuti

Un patto tra infermieri e amministrazione comunale di Caltagirone per chiedere il potenziamento dell’ospedale Gravina. É l’esito dell’incontro tra il sindacato Nursind e il sindaco Fabio Roccuzzo. Presente per la segreteria territoriale il segretario Salvo Vaccaro, Lino Pennacchio del direttivo territoriale, Cristina Di Masi, Giancarlo Sileci e Alessandro Carbone per la segreteria aziendale Asp Catania.

Dopo l’ennesimo sit-in e raccolta firme lo scorso 22 maggio, l’incontro ha avuto l’obiettivo di discutere delle gravissime criticità che vive la sanità calatina e nello specifico i presidi ospedalieri di Caltagirone e S. Pietro. Al termine dell’incontro, si è rafforzato lo spirito collaborativo e si sono trovate delle intese strategiche per mettere in campo delle iniziative mirate a muovere la politica sanitaria aziendale e regionale.

«Nonostante gli impegni presi nel passato dalla politica regionale- dichiara Vaccaro- permangono gravissime le condizioni assistenziali nell’ospedale di Caltagirone e in tutta l’azienda sanitaria di Catania. Siamo preoccupati, per questo dobbiamo continuare la nostra battaglia a tutela dei lavoratori e a difesa del diritto alla salute dei cittadini”.

Per il Nursind «non è più possibile che la politica regionale continui a fare “spallucce” ai gravi problemi che attanagliano la sanità calatina, quella etnea e gli operatori sanitari. C’è una gravissima carenza di personale e le condizioni di lavoro sono inaccettabili».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche