Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
endoscopia digestiva femore Gravina salvavita uretra

ASP e Ospedali

La denuncia del sindacato

Ospedale di Caltagirone, il Nursind: «Pronto soccorso al collasso»

Il sindacato denuncia «l'assenza di misure di prevenzione e protezione per contenere il rischio di contagio da covid19» e sollecita un'ispezione.

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA. Una richiesta di intervento ispettivo urgente all’ospedale di Caltagirone «dove il pronto soccorso è al collasso». Il Nursind di Catania lancia un grido di allarme sulle condizioni del nosocomio e in una nota inviata alla Regione e al ministero della Salute denuncia «continue e pericolose disapplicazioni delle direttive assessoriali e delle misure di prevenzione e protezione per contenere il rischio di contagio da covid19».

Il Nursind ricorda «l’ennesimo focolaio di infezione del 30 dicembre scorso che ha coinvolto ben 4 infermieri e 4 pazienti al pronto soccorso determinato dalla colpevole inosservanza delle direttive» e aggiunge che già nei mesi scorsi, da precedenti approfondimenti, era emersa «una gestione complessivamente inadeguata dell’emergenza».

Inoltre il sindacato degli infermieri segnala come nella zona grigia del pronto soccorso ci sia la presenza di solo personale di supporto senza un medico e infermiere.

«Denunciano ancora una volta i gravi disservizi- scrive la segreteria territoriale del Nursind guidata da Salvo Vaccaro– presso il pronto soccorso dell’ospedale di Caltagirone, dove alla ormai cronica carenza di personale infermieristico e Oss, si aggiunge quella del personale medico. Ad ogni arrivo di codice rosso si ci ritrova nel caos più assoluto, determinando inoltre code chilometriche e generando una percezione di pericolo e scoraggiamento nella popolazione, con i pazienti bisognosi di cure che giustamente protestano per i lunghi tempi di attesa».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati