acireale palpeggiamento

Ospedale di Acireale, al via i lavori per il Pronto soccorso temporaneo

24 Ottobre 2019

L’intervento, di carattere edile ed impiantistico, avrà durata di 60 giorni.

 

di

ACIREALE. Consegnati all’impresa aggiudicataria i lavori per la realizzazione del Pronto Soccorso temporaneo dell’Ospedale acese. L’intervento, di carattere edile ed impiantistico, avrà durata di 60 giorni.

Questo primo step è propedeutico all’affidamento dei lavori per il nuovo Pronto Soccorso del “Santa Marta e Santa Venera”, finanziato dall’Assessorato regionale alla Salute, guidato da Ruggero Razza, per un importo di 1.600.000 euro.

«In coerenza con gli obiettivi fissati dal Governo regionale e dall’Assessorato alla Salute- spiega il direttore generale dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza– continuiamo il nostro piano di interventi per l’ammodernamento e il potenziamento dei Pronto Soccorso aziendali. L’avvio dell’intervento ad Acireale si aggiunge a quelli in atto. Sono infatti in corso i lavori a Bronte e Militello, ed è in esecuzione, secondo cronoprogramma, la progettazione del Pronto Soccorso temporaneo di Giarre; per Paternò si è in attesa dell’approvazione del progetto da parte del Genio Civile».

Sono, inoltre, previsti interventi di sistemazione per il Pronto Soccorso di Caltagirone, mentre a Biancavilla non si è reso necessario alcuna azione.

«Grazie a questi interventi miglioreremo gli standard strutturali e alberghieri dei nostri Pronto Soccorso con l’obiettivo di offrire servizi più sicuri e di qualità ai cittadini – afferma il direttore amministrativo dell’Asp di Catania, Giuseppe Di Bella– Rivolgiamo il ringraziamento a tutti gli operatori impegnati in queste azioni, per il loro lavoro e la professionalità espressi, in particolare all’Ufficio Tecnico, che ha internalizzato tutte le procedure, dalla progettazione alla direzione dei lavori, in modo da dare organicità agli interventi secondo una tempistica ben precisa; e alle Direzioni mediche dei Presidi e delle Unità Operative interessate che hanno provveduto ad organizzare i trasferimenti assicurando la continuità dell’erogazione dei servizi».

I lavori per il Pronto Soccorso temporaneo, di carattere strutturale e impiantistico, prevedono il trasferimento al II piano dell’UOC di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza (NPIA), in modo da liberare i locali al I piano, prospicienti la Cappella, che dopo i necessari interventi di adeguamento ospiteranno il Pronto Soccorso temporaneo.

Verrà, inoltre, costruita una nuova pensilina per ospitare lo sbarco dei pazienti del Pronto Soccorso.

L’intero progetto è stato curato dall’Ufficio Tecnico dell’Asp di Catania, diretto dall’ing. Francesco Alparone, in sinergia con la Direzione medica di Presidio, diretta da Alfio Cristaudo, il direttore dell’UOC di NPIA, Renato Scifo, e il direttore dell’UOC di Medicina Interna, Giovanni Rapisarda.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV