Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
51 mila euro candela assunzioni

ASP e Ospedali

Sopralluogo al nosocomio "dei Bianchi"

Ospedale di Corleone, l’annuncio di Candela: a settembre l’attivazione delle nuove sale parto

Il direttore generale dell'Asp di Palermo ha effettuato un sopralluogo al nosocomio "dei Bianchi" insieme ad ingegneri e geometri dell’ufficio tecnico. Ecco il crono programma relativo a reparti e servizi.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Quattro mesi per cambiare volto all’Ospedale “dei Bianchi” di Corleone. È il tempo necessario per la consegna agli utenti di una struttura riqualificata ed efficiente, ma soprattutto in grado di fornire risposte sempre più di qualità alla domanda di salute di un vasto comprensorio.

Il sopralluogo effettuato questa mattina dal Direttore generale dell’Asp di Palermo, Antonio Candela (nella foto di Vincenzo Ganci) insieme ad ingegneri e geometri dell’ufficio tecnico, ha consentito di stilare un preciso e dettagliato crono programma sull’apertura al pubblico di nuovi reparti e servizi.

«È un impegno che assumiamo con la cittadinanza- afferma Candela- Ho voluto rendermi conto personalmente dell’andamento dei lavori di completamento del ‘Corpo A’ dell’Ospedale che dal prossimo mese di settembre ospiterà le nuove sale parto di una divisione di Ginecologia che potrà anche contare su due nuove ecografi di fascia alta. Sono attrezzature che si vanno ad aggiungere a quelle di cui recentemente abbiamo dotato il reparto e cioè di un cardiotocografo wireless, un lettino per rianimazione neonatale, un’incubatrice, un respiratore da rete centralizzata, una lampada per fototerapia ed un set di intubazione e ventilazione manuale, incannulamento vasi ombelicali e posizionamento toracico».

Nel crono programma stilato dall’Ufficio tecnico dell’Asp sono stabilite le date di attivazione di tutte quelle strutture recentemente interessate da lavori di ristrutturazione e riqualificazione: a settembre saranno aperte le sale parto; il 30 ottobre sarà attivata la nuova area di radiodiagnostica; il 30 novembre è prevista l’attivazione del nuovo Pronto Soccorso e del laboratorio d’analisi nei locali del “Corpo A”, mentre il 30 dicembre ci sarà la consegna di tutte le strutture ospitate nel
nuovo “braccio” dell’Ospedale.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati