Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
coronavirus

ASP e Ospedali

La richiesta del sindacato

Ospedale Civico, la Fials: «I bonus Covid siano erogati pure a tutti i precari»

Il segretario aziendale Mario Di Salvo chiede di utilizzare fondi regionali per stanziare indennizzi economici anche a chi è rimasto escluso.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Stanziare indennizzi economici anche a tutti i lavoratori precari di qualsiasi tipo, che hanno lavorato nel sistema sanitario regionale contro il covid-19 e che, di fatto, sono rimasti esclusi da tali benefici. Lo chiede il segretario aziendale Fials del Civico, Mario Di Salvo (nella foto), a tutela di «coloro i quali hanno effettivamente prestato il proprio servizio e il cui operato ha comportato il contatto con i pazienti affetti da covid-19 in analogia a quanto subito dal personale di ruolo. Sarebbe opportuno, pertanto, effettuare una ricognizione preventiva per individuare il personale impegnato in tutte le forme di precariato che sono state effettivamente utilizzate sul campo e che, come ad esempio il personale Pip o i tanti altri lavoratori interessati di altri bacini, ha ricevuto un’adeguata formazione, qualificandosi con attestati indispensabili ad operare in ambito sanitario».

La Fials suggerisce quindi di «utilizzare fondi regionali, dato che, i protocolli attualmente in discussione avente quale destinatari il personale di ruolo, derivanti dai precedenti decreti nazionali, non possono in alcun modo essere applicati al personale precario, pur costatando che l’operato di questi lavoratori risulta assolutamente sovrapponibile a quello del personale di ruolo e indispensabile, trattandosi di sanificazione, al contrasto alla pandemia».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati