campagna vaccinale arnas civico rsu premio produttività arretrati

ASP e Ospedali

L'annuncio della Fiom Cgil

Ospedale Civico, in arrivo gli stipendi arretrati per i trenta lavoratori della “Guerrato spa”

L'annuncio della Fiom Cgil. L'azienda veneta dal 2016 svolge i servizi di manutenzione e installazione di impianti.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Da oggi, dopo la protesta, in arrivo gli stipendi e 4 mesi di buoni pasto arretrati per i 30 lavoratori della Guerrato spa, l’azienda veneta che dal 2016 svolge i servizi di manutenzione e installazione di impianti presso l’Arnas Civico di Palermo.

L’intesa è stata siglata venerdì: nel verbale di riunione, sottoscritto dalle Rsu, la Guerrato aveva assicurati, dopo l’assemblea con i lavoratori, che sarebbero arrivate le spettanze e l’intervento chiesto per migliorare l’organizzazione del lavoro.

«L’azienda sta rispettando gli accordi e sta dimostrando di volersi organizzare per superare i problemi riscontrati nei mesi scorsi. È un buon risultato perché, grazie all’iniziativa di Palermo portata avanti dalla Fiom, stanno pagando anche i lavoratori delle altre sedi nazionali, come l’azienda aveva comunicato- dichiara Francesco Foti, della segreteria Fiom Cgil Palermo, che aveva avviato le procedure di raffreddamento in vista di un possibile sciopero- Aspettiamo un incontro in sede locale con la Guerrato per trovare soluzioni su lavoro notturno, disponibilità e reperibilità. E nei prossimi giorni l’azienda provvederà a far partire i corsi di formazione per il personale».

I 30 lavoratori assorbiti dalla Guerrato, subentrata nel cambio di appalto avvenuto un anno fa, in un’assemblea che si è svolta la settimana scorsa nei locali dell’ospedale Civico avevano denunciato il ritardo nell’erogazione degli stipendi, l’attesa di 6 mesi di buoni pasto, problemi di approvvigionamento per le forniture e per il vestiario speciale, disorganizzazione nella gestione dei turni, e avevano sollecitato i corsi di formazione obbligatori per il personale. Adesso si attende il confronto con l’azienda sull’organizzazione del lavoro.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.