Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
fede disavanzo triage soccorso amministrativo organico carenza personale civico

ASP e Ospedali

L'accusa del M5S

Ospedale Civico di Palermo, bufera sul nuovo Pronto soccorso: «In gran parte è ancora chiuso»

L'atto di accusa del M5S dopo un'audizione del commissario Migliore in Commissione Sanità: «Si faccia da parte subito».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Il commissario dell’Arnas e Di Cristina di Palermo, Migliore, si faccia da parte. Subito». È quanto chiedono i componenti della commissione Sanità del M5S all’Ars dopo l’audizione tenuta ieri all’Ars e che ha visto la partecipazione di sette sigle sindacali.

«I disservizi tecnico-organizzativi e le disfunzioni denunciati praticamente da tutte le sigle sindacali presenti- affermano i deputati Francesco Cappello e Salvatore Siragusa– sono numerosi e gravissimi. Si va da importanti attrezzature non utilizzate, alla gestione sconcertante degli spazi assistenziali, alla farmacia sguarnita, alla cardiochirurgia pediatrica non ancora attivata, nonostante siano stati spesi più di un milione e 300 mila euro, al nuovo pronto soccorso inaugurato in pompa magna, ma con parecchi locali ancora chiusi. E questo solo per citare qualche esempio».

«Le dichiarazioni rese oggi- dicono i due deputati- sono la tangibile certificazione di un fallimento. Ne prenda atto il governo regionale, oggi clamorosamente assente, e faccia valere una volta per tutte la responsabilità di questo fallimento».

Durante l’audizione il manager Migliore si è difeso, contestando le accuse.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati