Ospedale Civico, arriva la firma del contratto: 16 precari ex Lsu assunti a tempo indeterminato

11 Agosto 2016

Ecco video e foto di Insanitas. Il direttore generale Giovanni Migliore: «Una giornata storica, abbiamo impiegato più tempo rispetto al previsto per non esporli a nessun ricorso». La Fials: «Ed ora si faccia lo stesso con gli altri che attendono ancora...».

di Giorgio Vaiana

PALERMO. «Ma siamo sicuri che sia un contratto a tempo indeterminato?». Con questa domanda ironica, è iniziata la firma del contratto per 16 ex Lsu all’ospedale Civico di Palermo. A fare gli onori di casa il direttore generale Giovanni Migliore, molto contento e soddisfatto. Tra i dipendenti che oggi hanno firmato il contratto tante emozioni e qualche lacrima di gioia. In media gli ex Lsu sono precari al Civico da oltre sette anni.

«È una giornata storica- ha detto Migliore (intervistato nel video in alto a destra)- Ci abbiamo impiegato più tempo rispetto a quello che avevamo detto, ma lo abbiamo fatto solo per tutelare i lavoratori e non esporli a nessun ricorso».

Restano fuori, per il momento, altri 22 dipendenti precari: «Ma stiamo lavorando anche per loro- dice Migliore- Purtroppo i dipendenti hanno profili diversi, che vanno seguiti con attenzione. Dopo aver ricevuto la certezza che non c’erano richieste per esuberi abbiamo proceduto per i primi 16. Adesso stiamo immediatamente attivando tutte le procedure per loro. Vedrete, faremo un’altra grande festa».

Soddisfatto a metà Mario Di Salvo, segretario aziendale del Civico Fials: «Una mezza festa. Speriamo di tornare presto per far sistemare anche i colleghi che ancora oggi attendono un contratto a tempo indeterminato».

Alcuni momenti della cerimonia nelle foto qui già (autore Vincenzo Ganci)

  • Il dg Giovanni Migliore

  • La stabilizzazione dei precari

  • La stabilizzazione dei precari

  • La stabilizzazione dei precari

  • La stabilizzazione dei precari

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV