Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

L'intervista video di Insanitas

Ospedale Cervello, le pazienti oncologiche: «Sia garantito il nostro diritto alla salute»

L'intervista video a Domenica Trapani, presidente del "Breast Club Palermo": «Dopo la chiusura a causa dell'emergenza Coronavirus il reparto non ha ancora una destinazione certa».

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Proseguono le proteste delle pazienti della “Breast Unit” dell’Ospedale “Cervello”, centro regionale di Senologia e di Chirurgia Oncoplastica della mammella.

«Allo stress causato dalla diagnosi di un tumore al seno si aggiunge la chiusura del reparto per destinarlo all’emergenza Coronavirus- dichiara Domenica Trapani, presidente dell’associazione di volontariato Breast Club Palermo– Il reparto non ha ancora una destinazione certa, quindi, chiediamo alle istituzioni proprio di sapere come intendono continuare a garantire le donne al diritto alla salute, alla diagnosi precoce e al percorso oncologico che le aspetta».

È importante ricordare, infatti, come la diagnosi precoce dei tumori in generale consenta di avere un’aspettativa di vita più alta e di ammortizzare i costi che gravano sul Sistema Sanitario Nazionale.

Domenica Trapani (“Breast Club Palermo”)

Dalla direzione del “Cervello” nei giorni scorsi hanno fatto sapere ad Insanitas che «Non vi è in corso interruzione delle attività chirurgiche riguardanti la Chirurgia Oncoplastica della mammella. Inoltre, nessun’altra attività della “Breast Unit” risulta sospesa. I posti letto di senologia sono allocati presso il presidio di Villa Sofia. Sono in corso di riallocazione le attività ambulatoriali attualmente poste presso il padiglione A, Covid Hospital, del P.O. Cervello a causa dei lavori strutturali necessari ed urgenti volti alla realizzazione di ulteriori reparti dedicati ai pazienti Covid19».

Il 12 novembre, intanto, sono iniziati i lavori presso il padiglione A dell’Ospedale Cervello per la realizzazione di ulteriori 10 posti letto di Terapia Intensiva al quinto piano. Altri 40 posti di terapia intensiva respiratoria (Utir) arriveranno al sesto piano dello stesso padiglione, in cui ha sede il centro di “Senologia e Chirurgia Oncoplastica alla mammella”, attualmente senza destinazione d’uso.

CLICCA QUI PER L’INTERVISTA VIDEO DI INSANITAS

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati