Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
nata la bimba

ASP e Ospedali

La segnalazione

Ospedale Cervello, il Nursind: «Numerosi pazienti da dializzare e personale allo stremo»

Il sindacato denuncia una situazione di piena emergenza nel reparto di Nefrologia e dialisi, «con rischi gravissimi per pazienti e operatori sanitari».

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «È piena emergenza nel reparto di Nefrologia e dialisi dell’ospedale Cervello. Personale allo stremo a fronte di un alto numero di dializzati e una situazione che espone pazienti e operatori sanitari a rischi gravissimi». Lo scrive in una nota il sindacato Nursind che spiega che «se si dovesse verificare un focolaio ci sarebbe il disastro perché difficilmente, visti i recenti trascorsi, si riuscirebbe a garantire il trattamento necessario a questi pazienti».

Il sindacato, per voce del segretario provinciale Aurelio Guerriero e del segretario aziendale Alfredo Guerriero, spiega che «nel reparto di Nefrologia e dialisi è stata chiusa la degenza nelle scorse settimane e il personale che vi lavorava è stato trasferito prima in Malattie infettive del Cervello visto l’aumento dei ricoverati. Poi lo stesso personale è trasferito in Terapia intensiva Utir, la terapia intensiva respiratoria, e infine parte del personale è stato riportato in Nefrologia dove ci sono pazienti di Medicina trasferiti a causa di un focolaio di covid».

«Il problema- spiega il Nursind- è che i colleghi affrontano un carico di lavoro insostenibile, a fronte di 12 postazioni e quindi 48 pazienti che potrebbero gestire su quattro turni, si ritrovano con più di 50 pazienti e l’impossibilità di ottimizzare i carichi di lavoro. Se questa situazione dovesse perdurare andremmo a esporre il personale e i pazienti a un rischio incalcolabile, perché se dovesse scoppiare un focolaio, questa volta non ci sarebbero alternative. Chiediamo una soluzione urgente per risolvere il problema e scongiurare conseguenze molto pericolose».

Nei giorni scorsi era stata la Uil Fpl a segnalare una situazione di overbooking nella UO di Nefrologia e dialisi Covid e da Villa Sofia-Cervello hanno fatto sapere di un potenziamento dell’organico.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche