Cimo Giuseppe Bonsignore

ASP e Ospedali

L'intervento

Ospedale Cervello, Cimo: «Bene la riapertura del pronto soccorso pediatrico»

Il sindacato dei medici commenta con soddisfazione l'annuncio dell'azienda ospedaliera: "Un regalo di Natale fatto ai piccoli pazienti"

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Un regalo di Natale fatto ai piccoli pazienti. Esprimiamo la nostra soddisfazione per la decisione concertata tra i vertici di Villa Sofia-Cervello e l’assessorato regionale della Salute di riaprire il Pronto soccorso pediatrico all’Ospedale Cervello che durante l’emergenza pandemica era stato temporaneamente allocato presso il presidio ospedaliero Villa Sofia».

Lo dichiara, in una nota, il segretario regionale di Cimo Sicilia Giuseppe Bonsignore. «La nostra battaglia per la riapertura del Pronto soccorso pediatrico, è stata vinta e le nostre istanze sono state accolte nell’interesse del bene supremo della salute e della vita dei bambini».

«Visto che con l’arrivo della stagione fredda, in tutta Italia si registra un incremento esponenziale dei casi di infezioni da virus sinciziale in particolar modo nei bambini e nei neonati- aggiunge Bonsignore- La decisione di riaprire il Pronto soccorso nella sua originaria sede non può non essere condivisa positivamente. Inoltre, saranno trasferite anche le unità operative complesse di Ortopedia Pediatrica e Pediatria».

«Bisogna evidenziare- conclude Bonsignore- che dopo alcuni tentativi andati a vuoto, con la decisione che è stata presa oggi, il Pronto soccorso pediatrico sarà riportato nella sua naturale allocazione, con le necessarie dotazioni strumentali e in ambienti consoni dove il personale sanitario sarà in grado di fornire una più adeguata assistenza. Finalmente si torna a casa».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche