ASP e Ospedali

L'annuncio

Ospedale Cervello, al via risanamento e messa in sicurezza del “Padiglione A”

I lavori programmati, che inizieranno a breve, rappresentano un passaggio importante volto al miglioramento delle condizioni strutturali.

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Commissario Straordinario dell’AOOR “Villa Sofia – Cervello” di Palermo, Roberto Colletti, comunica l’inizio dei lavori di risanamento e messa in sicurezza del retroprospetto del padiglione A – balconi compresi – dell’ospedale Cervello e commenta così: «Si tratta di un intervento che manifesta ulteriormente i nostri costanti sforzi al fine di garantire la massima sicurezza e la qualità delle nostre strutture; obiettivi prioritari di questa azienda, ma anche una condizione necessaria per coniugare l’assistenza e l’umanizzazione delle cure: aspetti che non possono prescindere dalla ferma volontà di offrire agli utenti un ambiente confortevole, oltre che sicuro».

I lavori programmati, che inizieranno a breve, rappresentano, dunque, un passaggio importante volto al miglioramento delle condizioni strutturali dell’edificio in oggetto, nella ratio di assicurare uno standard elevato di sicurezza e funzionalità sia per il personale che per i pazienti. Il padiglione in questione ospita al suo interno diverse unità operative, tra cui il Pronto Soccorso Adulti ed il Pronto Soccorso Pediatrico, ovvero si tratta di un corpo unico allocato di fronte la palazzina in cui ha sede la direzione sanitaria e per superficie è il piu grande del presidio Cervello.

«Gli interventi previsti- spiega il RUP, ing. Federica Di Carlo, dell’Unità Operativa Complessa “Settore Tecnico” di Villa Sofia – Cervello- includono: lavori di riparazione e consolidamento dei balconi esistenti per garantire la sicurezza degli accessi esterni al padiglione A, allo scopo di prevenire potenziali rischi derivanti da eventuali problemi strutturali; interventi specifici nel retroprospetto per verificare e consolidare la struttura secondo gli standard di sicurezza vigenti. Si tratta di misure che contribuiranno a garantire la stabilità dell’edificio nel suo complesso. Durante i lavori, che saranno condotti da ditte specializzate ed esperte nel settore edilizio, saranno naturalmente adottate tutte le precauzioni di rito necessarie a prevenire qualsiasi inconveniente o disagio per il personale ed i pazienti dell’ospedale».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche