Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
ospedale cannizzaro

ASP e Ospedali

Nuovo servizio all'Unità Spinale 

Ospedale Cannizzaro, riabilitazione in piscina per i bambini con SMA

Grazie all'accordo con l'Associazione Idroterapisti ed educatori neonatali anche i bambini con Atrofia Muscolare Spinale potranno usufruire delle attività riabilitative.

Tempo di lettura: 2 minuti

Si amplia la gamma di attività svolte nella piscina dell’Unità Spinale Unipolare dell’ospedale Cannizzaro di Catania. L’Azienda ha infatti sottoscritto una convenzione con l’Associazione Italiana Idroterapisti ed Educatori Neonatali, che, al di fuori dell’orario dedicato alla terapia dei pazienti dell’USU, utilizzerà gli spazi acqua e i servizi annessi per attività di riabilitazione e di ricerca.

I professionisti di AIIEN, tutti provvisti di brevetti con certificazione di qualità e di copertura assicurativa, consentiranno così a molti bambini con disabilità di tutta la Sicilia orientale di potere accedere alla idroterapia, forma terapeutica che sfrutta l’ambiente particolarmente favorevole dell’acqua per il recupero neuromotorio.

«Al mattino- spiega la dott.ssa Maria Pia Onesta, direttore dell’USU- le nostre attività riabilitative in acqua trattano le disabilità conseguenti a patologie neuromotorie dell’adulto e dell’età infantile e adolescenziale. Ora, grazie a questa convenzione, sarà possibile svolgere nel pomeriggio attività terapeutica riabilitativa che sarà rivolta principalmente ai bambini affetti da SMA, atrofia muscolare spinale».

L’impegno di AIIEN si estende anche al delicato e fondamentale ambito dell’educazione familiare neonatale, grazie alla figura dell’educatore neonatale, che si occupa di formare e informare la famiglia sulla gestione quotidiana del bambino con possibili criticità e sulla produzione di stimoli corretti per un migliore sviluppo neuromotorio, soprattutto nei primi mesi di vita.

In virtù dell’accordo, sottoscritto dal direttore generale Angelo Pellicanò, l’Azienda Cannizzaro, oltre a valorizzare la piscina fiore all’occhiello dell’Unità Spinale, sarà inserita tra i centri di ricerca nazionali che aderiscono ai progetti di AIIEN, realtà convenzionata con il Policlinico Italia di Roma che collabora con il Centro Nemo di Roma, nell’ambito di un progetto sostenuto e finanziato dall’Associazione Nazionale

Famiglie SMA e convenzionato con l’IRiFoR e l’Unione Ciechi e Ipovedenti della Sicilia. Le famiglie interessate a usufruire del servizio presso l’Unità Spinale, che al momento si svolge nella giornata del mercoledì ma che a breve si potenzierà con un’altra giornata a settimana, possono contattare il presidente di AIIEN Mirco Fava al numero 3358136125.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati