Ospedale di Alcamo, disponibile una nuova metodica per la chirurgia endoscopica

27 Marzo 2017

Denominata ERCP (cioè colangio- pancreatografia retrograda endoscopica): permette di curare la calcolosi delle vie biliari del fegato ed alcuni tumori del pancreas e delle vie biliari con minore degenza e complicanze rispetto all’intervento chirurgico tradizionale. Già è in uso al Sant'Antonio Abate e all'Ismett.

 

di

TRAPANI. Una nuova attività chirurgico-endoscopica è operativa da questo mese anche al presidio ospedaliero di Alcamo. Si tratta della metodica denominata ERCP, acronimo di colangio- pancreatografia retrograda endoscopica, che permette di curare i pazienti affetti da calcolosi delle vie biliari del fegato ed anche il trattamento di alcuni tumori del pancreas e delle vie biliari, con minore degenza e minore incidenza di complicanze rispetto all’intervento chirurgico tradizionale.

L’acquisizione operativa di questa metodica al reparto di chirurgia generale alcamese, diretto dal dott. Massimo Pellegrino, eviterà così a numerosi pazienti dell’hinterland affetti da tali patologie di recarsi per le cure presso altri nosocomi, come l’Ismett di Palermo o il San Antonio Abate di Trapani, fino ad oggi l’unico in provincia a utilizzare tale procedura.

La metodica si avvale dell’opera di due endoscopisti esperti in endoscopia operativa, i dottori Palma e D’Avolio che fanno parte dell’equipe chirurgica.

«Abbiamo attivato pure presso l’ospedale di Alcamo, oltre che a Trapani- afferma il dg dell’Asp Fabrizio De Nicola– accomunati da una unica Direzione medica di presidio, questo tipo di intervento, offrendo un nuovo servizio che accresce così l’operatività del nosocomio».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV