Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Madre asintomatica

Ospedale “Abele Ajello”, primo parto Covid del Trapanese

Si tratta di una giovane madre di Mazara del Vallo positiva asintomatica che ha dato alla luce ieri pomeriggio un bambino di 3kg 400 grammi.

Tempo di lettura: 2 minuti

TRAPANI. È stato effettuato nell’ospedale “Abele Ajello” di Mazara del Vallo il primo parto da paziente Covid nel Trapanese. Si tratta di una giovane madre di Mazara del Vallo positiva asintomatica che ha dato alla luce ieri pomeriggio un bambino di 3kg 400 grammi.

Il parto è stato eseguito in una delle due sale parto dell’ospedale, secondo il più rigido protocollo di sicurezza. Subito dopo il parto, sia la madre che il bambino sono stati trasferiti su ambulanze differenti nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Cervello di Palermo, centro di riferimento ostetrico per gestanti e puerpuere Covid positive.

La paziente, che ha 30 anni ed è al suo quinto figlio, arrivata nel presidio ospedaliero già in travaglio avanzato è stata immediatamente sottoposta a tampone rapido e molecolare risultati entrambi positivi. Dati i ristretti margini di tempo, è stata trasportata in una sala parto adeguatamente attrezzata per affrontare la delicata situazione, ed è stata assistita dalla ginecologa Rosalia Crescenti, dall’ostetrica Giovanna Tornatore e dalla neonatologa Lucia Sciacca, medici dell’equipe del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale mazarese, guidato da Pietro Musso.

«Esprimo la mia personale soddisfazione per questo lieto evento nell’ospedale di Mazara del Vallo- afferma il commissario straordinario dell’Asp di Trapani, Paolo Zappalà– Ancora una volta si è trattato di un eccellente prova di grande professionalità e preparazione dei medici che quotidianamente affrontano sul campo situazioni impegnative che richiedono la massima attenzione, e al tempo stesso è stata l’ennesima conferma dell’alto livello dei sistemi di controllo per il contenimento del Covid  adottati nelle strutture ospedaliere aziendali, che consentono di affrontare qualunque emergenza nella massima serenità».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati