ASP e Ospedali

Il servizio video di Insanitas

Ortopedia, all’Ingrassia una piattaforma robotica di alta tecnologia

Si tratta del sistema Mako, che permette di riprodurre sul paziente ciò che il chirurgo ha pianificato con estrema precisione sul software.

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. L’Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale Ingrassia è stata dotata del sistema Mako, piattaforma robotica ad alta tecnologia per la chirurgia protesica. Si compone di un braccio robotico, un modulo di visione e un modulo guida. Il braccio robotico permette di riprodurre sul paziente ciò che il chirurgo ha pianificato con estrema precisione sul software.

«L’Ospedale Ingrassia si arricchisce di un sistema di alta tecnologia che consente innovative tecniche di intervento chirurgico- ha sottolineato il Commissario straordinario dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni– L’attività di eccellenza che viene proposta all’utenza conferma il ruolo di rifermento ormai assunto dal nosocomio, non solo nella città Metropolitana di Palermo, ma anche delle province limitrofe. Grazie all’expertise, alla abnegazione ed al profilo di competenze che assicurano tutti gli operatori, l’Ospedale Ingrassia è in grado di eseguire interventi che, fino a pochi anni fa, erano ritenuti impossibili. Al potenziamento tecnologico, a breve corrisponderà una completa ristrutturazione di un nosocomio ideato e realizzato negli anni ’30 del secolo scorso. Grazie ad un investimento di 26 milioni di euro e nel pieno rispetto dei vincoli imposti dalla Sovrintendenza aI Beni Culturali, consegneremo alla collettività un Ospedale in grado di garantire prestazioni di qualità in un contesto moderno ed efficiente».

Il nuovo sistema robotico, presentato ufficialmente questa mattina nei locali dell’Unità Operativa Ortopedia e Traumatologia dell’Ingrassia (CLICCA QUI per il video), viene utilizzato per gli interventi di protesi totale di ginocchio, protesi monocompartimentale di ginocchio e protesi totale d’anca.

«Il chirurgo- ha spiegato il Direttore dell’Unità Operativa di Ortopedia e Traumatologia dell’Ingrassia, Ferdinando Granata– è guidato nei tagli ossei necessari all’alloggiamento della protesi che risulta così, praticamente, perfetta per quanto concerne la taglia, la sede e il bilanciamento legamentoso, minimizzando in modo considerevole le perdite ematiche, il dolore postoperatorio, il tempo chirurgico, il tempo di degenza ospedaliera e preservando il più possibile la riserva ossea del paziente».

Nei primi giorni di utilizzo del sistema sono già 8 i casi trattati di artrosi di ginocchio moderata-severa con impianto di protesi totale di ginocchio Mako-assistita. «I pazienti- ha concluso Granata- hanno iniziato la riabilitazione immediatamente e camminato, già, il secondo giorno dopo l’intervento. Sono stati tutti dimessi in terza-quarta giornata”.

«Quello di stamattina è un momento che dà il senso della responsabilità della sanità pubblica e dell’adeguamento tecnologico dei macchinari. Il governo regionale sta lavorando al potenziamento delle strutture sanitarie, a giorni si attende la delibera del ministero della Salute che stanzierà, su nostra richiesta, 26 milioni di euro del cosiddetto “articolo 20”. Un provvedimento che fa il paio con l’inaugurazione di oggi perché l’ospedale Ingrassia non è una struttura di periferia, è invece a servizio di un importante e vasto bacino della città di Palermo e del suo hinterland, va dunque migliorato e potenziato». Lo ha detto il presidente della Regione Renato Schifani intervenuto stamattina all’ospedale Ingrassia di Palermo per la presentazione della piattaforma robotica.

Nel video seguente l’intervista al commissario straordinario Daniela Faraoni che annuncia nuovi investimenti per l’ospedale Ingrassia per un totale di 26 milioni di euro

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche