Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
assessore guardie mediche assunzioni razza sanità siciliana asp rianimazioni sicurezza registro tumori

Dal palazzo

In giunta con Musumeci

Ora è ufficiale: Ruggero Razza è il nuovo assessore regionale alla Salute

Il giovane avvocato penalista, uno dei tre componenti della cabina di regia di #DiventeràBellissima, è stato voluto fortemente in quel ruolo dal neo governatore Nello Musumeci.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Le indiscrezioni mai smentite alla fine sono state confermate. Per il delicato ruolo di assessore regionale alla Salute, il neo governatore Nello Musumeci ha scelto uno dei suoi fedelissimi: Ruggero Razza (nella foto), giovane avvocato e politico, uno dei tre componenti della cabina di regia di #DiventeràBellissima.

L’ufficializzazione è giunta pochi minuti fa, insieme a quella degli altri assessori nominati da Musumeci.

Classe 1980 e nato a Milano, origini etnee, Razza è stato nel 2012 assessore provinciale a Catania e nello stesso ente ha rivestito la carica di vicepresidente. Inoltre è avvocato penalista in uno studio associato catanese.

Si è formato alla Scuola Militare “Nunziatella” di Napoli, dove ha conseguito la maturità classica. Fin da giovanissimo ha iniziato l’attività politica nelle fila del movimento giovanile di Alleanza Nazionale, Azione Giovani, di cui è stato anche Dirigente Nazionale.

Inoltre è stato tra i fondatori del movimento Alleanza Siciliana, nato su iniziativa di Musumeci, e segretario provinciale e componente dell’Esecutivo Nazionale del movimento politico La Destra.

Alle elezioni regionali siciliane del 2008 è stato candidato alla presidenza della Regione per il proprio partito.

Ora per lui inizia una nuova e difficile sfida, alla guida di un assessorato che da solo vale buona parte del bilancio regionale. E prenderà il timone proprio nei mesi in cui la nuova rete ospedaliera varata dal governo Crocetta (durante l’assessorato a guida Baldo Gucciardi) dovrebbe partorire anche i concorsi insieme alle già iniziate stabilizzazioni dei precari.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati