seus contratto servizio

Emergenza urgenza

Indaga la Procura

Operazione dei carabinieri a Siracusa, controllo giudiziario per la Seus

Contestati «sfruttamento dei lavoratori e rimozione od omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro». Il presidente Castro: “Le ipotesi di reato non riguardano l'attuale amministrazione”

Tempo di lettura: 1 minuto

Carabinieri del Nil stanno eseguendo a Siracusa un controllo giudiziario di azienda disposto dalla Procura nei confronti della Seus Scpa, società a intero capitale pubblico che ha in gestione i servizi di assistenza e del pronto intervento del 118. Le ipotesi di reato contestate sono «sfruttamento dei lavoratori e rimozione od omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro, in concorso», in «esecuzione di un medesimo disegno criminoso, sfruttando e intimidendo i dipendenti». Il provvedimento è eseguito da carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro di Siracusa.(ANSA).

Il presidente della Seus: “Le ipotesi di reato non riguardano l’attuale amministrazione”

“Le ipotesi di reato contestate alla Seus non riguardano l’attuale amministrazione dell’Azienda. Poniamo la massima fiducia sull’operato delle forze dell’Ordine e della magistratura”. Lo afferma Riccardo Castro, neo presidente del C.d.A della Seus, commentando l’operazione dei carabinieri del Nucleo ispettorato del Lavoro di Siracusa, coordinata dalla Procura della Repubblica.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche