parkinson oasi di troina convenzione provider formazione

Oasi di Troina, si va verso la stipula della convenzione. La voce dell’Istituto

3 Marzo 2016

Soddisfatto per il sostegno di tutte le forze politiche, sociali, sindacali e le Istituzioni che sostengono l’Oasi di Troina (EN), l’Istituto auspica che in tempi brevi si arrivi alla stipula della Convenzione regionale per la continuità dei servizi di assistenza e cura ai disabili.

 

di

Quale sarà il futuro dell’Oasi di Troina, centro di ricerca e sostegno ai disabili d tutta la Sicilia, oltre che importante centro diagnostico per il territorio, non si può ancora dirlo. L’Istituto ha un credito di 4,6 milioni di euro. Il creditore è la Regione che deve riconoscere le prestazioni assistenziali del 2014 e del 2015. Come e quando questi soldi verranno pagati non lo si sa ancora, nonostante da mesi è in corso una fitta interlocuzione fra Istituto, regione e forze politiche territoriali regionali.

Intanto un primo passo dovrà essere il rinnovo della Convenzione con la Regione Siciliana stipulata nel 2009 e scaduta nel 2012 per la remunerazione delle funzioni assistenziali svolte a favore dei pazienti e dei loro familiari. In giro ci sono 100 posti di lavoro a rischio e diversi emendamenti legati all’Oasi di Troina in discussione all’Ars.

La notizia certa è che il provvedimento presentato dal Governo regionale, è stato stralciato, in quanto ritenuto inammissibile al dibattito per un vizio procedurale. Il provvedimento non era stato trattato dalle competenti commissioni, rispettivamente la “VI – Servizi Sociali e Sanitari” e la “II – Bilancio e Programmazione”. Quindi il provvedimento dovrà essere riscritto e dovrà essere avviato un nuovo iter legislativo con un disegno di legge che superi il parere delle due commissioni legislative permanenti all’Ars. Il provvedimento sarà poi presentato ai deputati del Parlamento regionale per la definitiva votazione. E intanto le casse dell’Istituto rimangono in sofferenza.

Ieri è stato approvato un ordine del giorno a firma dei deputati regionali Mario Alloro, Giuseppe Di Giacomo, Luca Sammartino, Giovanni Ioppolo e Nello Musumeci, che impegnano, con il parere favorevole del Governo, gli assessori regionali della Salute e della Famiglia delle Politiche Sociali e del Lavoro, a stipulare entro 30 giorni dall’entrata in vigore della Finanziaria regionale, una Convenzione con l’IRCCS di Troina per le funzioni assistenziali erogate dall’Istituto per il triennio 2016/2018.

«Constatiamo con viva soddisfazione l’impegno e il sostegno delle famiglie, di tutte le forze politiche, sociali, sindacali e le Istituzioni a vari livelli che hanno sostenuto convintamente la problematica dell’Oasi di Troina – fanno sapere dall’Istituto – indicando chiaramente un riconoscimento del valore medico-scientifico della struttura, le sue risorse professionali qualificate e punto di riferimento per quelle persone che vivono il problema della disabilità in Sicilia.

Auspichiamo una rapida soluzione della vicenda in quanto il persistente ritardo nel rinnovo della convenzione determina conseguenze sull’equilibrio economico finanziario del centro, ed onerose e inevitabili risonanze negative sulle remunerazioni del personale, che con spirito di abnegazione e rispetto dei propri assistiti presta quotidianamente la propria attività specialistica”.

Ma accanto alle problematiche occupazionali, che non sono minoritarie visto che sono a rischio 100 posizioni lavorative, ci sono quelle umane, quelle delle tante famiglie dei disabili, ospiti dell’IRCCS Oasi di Troina, che stanno vivendo con preoccupazione la vicenda.

«Siamo infine fiduciosi – continuano dall’Oasi – che coloro i quali fino ad oggi ci sono stati vicini in questo momento di grave difficoltà, continueranno, con rinnovato e sicuro sostegno, a seguire il percorso parlamentare del provvedimento legislativo che ci riguarda».

TAG PER QUESTO ARTICOLO:

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV