Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
parkinson oasi di troina convenzione provider formazione

ASP e Ospedali

Oasi di Troina, prima vittima dopo il focolaio: una ragazza di 25 anni

Tutto lascia pensare che sia rimasta vittima del Covid-19, ma si attende l'esito del tampone

Tempo di lettura: 1 minuto

Un’altra drammatica notizia è giunta nel pomeriggio di oggi. All’Oasi di Troina c’è la prima vittima dopo l’esplosione del focolaio di Covid-19. Si tratta di una ragazza disabile di 25 anni, ricoverata nel reparto Covid dell’Umberto primo di Enna. La donna, da diverso tempo ospite dell’Irccs di Troina,  è morta dopo il trasferimento ad Enna, avvenuto tre giorni fa per problemi respiratori.

A comunicare la triste notizie è la direzione dell’Oasi di Troina sottolineando il quadro clinico della ragazza: “aveva altre patologie pregresse associate” alla sua disabilità e che “le sue condizioni si sono aggravate la notte scorsa e stamattina il suo cuore ha smesso di battere”. Il tampone per valutare se positiva al Covid-19 è stato fatto, ma si è in attesa dell’esito. “Sono notizie – afferma l’associazione Oasi Maria Santissima onlus – che mai avremmo voluto dare. Ci uniamo al dolore della famiglia che è stata già informata e di quanti l’hanno sempre accudita con amore”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati