ASP e Ospedali

L'annuncio

Nuovo ospedale di Alcamo, via libera al progetto di fattibilità tecnica ed economica

La Commissione Regionale dei Lavori Pubblici dell'Assessorato Regionale Infrastrutture ha approvato il documento redatto dall'Asp di Trapani.

Tempo di lettura: 2 minuti

La Commissione Regionale dei Lavori Pubblici dell’Assessorato Regionale Infrastrutture ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica del nuovo Ospedale di Alcamo, redatto dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani. Il provvedimento consente l’immediato avvio della procedura di espropriazione dell’area, individuata in Contrada San Gaetano, secondo le procedure previste dal D.P.R. n. 327/2001 (testo unico in materia di espropriazione per pubblica utilità) e dall’art. 7 della L.R. n. 65/1981 (approvazione del progetto in variante allo strumento urbanistico).

L’Asp di Trapani procederà alla redazione della progettazione esecutiva, sviluppando il progetto approvato oggi sulla base delle indicazioni pervenute nel corso della seduta della Commissione Regionale LL.PP..

Il risultato ottenuto, nel corso di un’unica seduta della Commissione Regionale, testimonia la bontà del lavoro finora svolto dall’Asp di Trapani e costituisce un primo ma fondamentale passo avanti verso la realizzazione del nuovo ospedale per la città di Alcamo, dotato di tutti i Reparti e Servizi sanitari previsti dall’attuale rete ospedaliera regionale, come di seguito riportati:

L’area destinata alla realizzazione del nuovo ospedale, che sarà oggetto di espropriazione, ospiterà anche la Casa della Comunità e la Centrale Operativa Territoriale di Alcamo, previste e finanziate nell’ambito del PNRR, relativamente alle quali l’Asp ha già avviato apposite progettazioni.

«La realizzazione di queste opere consentirà un notevole innalzamento della qualità dei servizi sanitari, sia di tipo ospedaliero che territoriale, erogati dall’Asp nella città di Alcamo- ha sottolineato il commissario straordinario dell’Asp di Trapani, Vincenzo Spera (nella foto di Insanitas)- A quanti hanno contribuito alla realizzazione di questo obiettivo va il mio personale ringraziamento, con particolare riferimento ai professionisti dell’Unità operativa complessa Gestione tecnica aziendale e al governo regionale che ha sostenuto l’iniziativa».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche