Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
contratto

Dal palazzo

Due ore all'inizio dei turni

Nuovo contratto della Sanità, Fsi-Usae oggi in sciopero: «Ecco i motivi della nostra protesta»

L'astensione dal lavoro sarà di due ore all'inizio dei turni

Tempo di lettura: 2 minuti

Due ore di sciopero del personale del Servizio sanitario nazionale: è stato indetto oggi (venerdì 23 marzo) dalla Fsi-Usae, Federazione Sindacati Indipendenti, organizzazione costituente della confederazione Usae, e si terrà all’inizio di ogni turno.

Oltre 400 mila associati in Italia con 18 strutture regionali e oltre 75 territoriali, il sindacato annuncia anche una manifestazione nazionale a Roma in piazza Santi Apostoli nel giorno della prima riunione parlamentare della 18a legislatura. Saranno presenti le delegazioni dalla Sicilia.

Sotto accusa dalla Fsi- Usae alcuni punti della nuova ipotesi di Ccnl di comparto, non a caso sottoscritta con riserva: “Riteniamo questa pre-intesa come quella di un contratto ponte, un contratto che giuridicamente durerà solo pochi mesi. La questione economica e professionale non può quindi considerarsi chiusa e lo sciopero ci sta tutto”, sottolinea il segretario regionale Calogero Coniglio.

Sollecitate le stabilizzazioni, lo sblocco del turn-over e l’azzeramento delle esternalizzazioni, delle consulenze e degli appalti di servizi, “perseguendo il miglioramento della qualità della vita nei luoghi di lavoro e la garanzia del giusto riposo dei lavoratori, ponendo altresì l’accento sulle questioni professionali”.

“In buona sostanza- aggiungono dal sindacato- il riconoscimento della dignità e del ruolo per le professioni sanitarie, cioè degli operatori che ormai sono tutti laureati, altamente specializzati, con specifiche competenze esclusive e responsabilità enormi, è indifferibile. Riteniamo necessario prendere subito atto delle evoluzioni normative delle medesime professioni per garantire adeguati sviluppi di carriera e la definizione di un’area quadri per queste professioni. Questo contratto dura pochi mesi e li utilizzeremo tutti per la riclassificazione come è già avvenuto fra il 99 ed il 2001. La commissione messa in piedi con questo contratto è un primo significativo passo, ma per ridefinire le competenze professionali e i relativi inquadramenti e darvi concretezza sono necessarie delle risorse straordinarie che al momento non ci sono e che noi rivendichiamo”.

La foto è di archivio

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati