Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Emergenza urgenza

Le interviste video di Insanitas

Numero unico di emergenza 112, dall’8 ottobre al via anche a Palermo e provincia

Nel video le interviste di Insanitas al Prefetto Antonella De Miro, all’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza e a Fabio Genco, responsabile della centrale operativa 118 del bacino Palermo-Trapani.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Dall’8 ottobre anche a Palermo e provincia sarà disponibile il NUE (Numero di Emergenza Unico europeo) 112. Un servizio in cui confluiranno tutti i numeri d’emergenza associati alla Polizia di Stato (113), all’Arma dei Carabinieri (112), ai Vigili del Fuoco (115) e al Soccorso Sanitario (118).

In caso di emergenza, il cittadino potrà dunque comporre il 112 al quale risponderanno gli operatori della Centrale Unica di Risposta (CUR) che saranno in grado di visualizzare il numero di telefono del chiamante e geolocalizzarlo. Quindi le chiamate verranno smistate alle relative centrali operative di soccorso.

I vantaggi sono: la semplicità di memorizzazione del numero di emergenza, la localizzazione geografica della situazione in cui viene richiesto l’intervento, il servizio multilingua e lo scambio di chiamate tra i vari servizi di soccorso.

Tra le novità anche l’app “Where Are-U” che localizza anche la chiamata muta o da persone in gravi difficoltà.

Stamattina sul tema si è svolta una conferenza stampa in prefettura.

Nel video le interviste di Insanitas al Prefetto di Palermo Antonella De Miro, all’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza e a Fabio Genco, responsabile della centrale operativa 118 del bacino Palermo-Trapani.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati