Dal palazzo

L'annuncio

Novità positive per il tanto atteso Polo pediatrico di Palermo: via libera al nuovo progetto

Il presidente della Regione Renato Schifani esprime soddisfazione per l'ok da parte del Consiglio nazionale dei lavori pubblici.

Tempo di lettura: 2 minuti

Il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani esprime soddisfazione per il via libera, da parte del Consiglio nazionale dei lavori pubblici, al progetto per la realizzazione a Palermo del nuovo Polo pediatrico.

«Finalmente- afferma Schifani, che stamattina ha fatto un sopralluogo in contrada Malatacca, dove sorgerà il Centro- dopo un iter articolato per sbloccare questa importante opera anche l’ultimo passaggio è stato compiuto. Fin dall’insediamento, il mio governo ha lavorato per fare ripartire l’iter di realizzazione di una struttura sanitaria di eccellenza materno infantile che rischiava di restare l’ennesima incompiuta, essenziale per la cura dei bambini e porre così fine ai viaggi della speranza».

Il cantiere era fermo ormai da numerosi anni a causa del fallimento della ditta che si era aggiudicata l’appalto. Il pool di professionisti che ha curato la progettazione, in quattro mesi ha aggiornato il documento, per adeguarlo alle nuove esigenze, e adesso, dopo avere recuperato un ulteriore finanziamento di 120 milioni di euro, entro l’estate sarà pubblicata la gara d’appalto.

La grande incompiuta

È una delle più grandi opere incompiute italiane, il Centro di Eccellenza Materno Infantile (questa l’originaria denominazione) di fondo Malatacca, come denunciato da Insanitas durante un reportage (CLICCA QUI).  Il progetto originario prese avvio nel 2002 sotto il governo Cuffaro. Nel 2007 fu indetto un appalto per la realizzazione, finanziato sui fondi dell’ex art.71 L 448/98 per un importo di 51 milioni e 316 mila euro. L’anno dopo l’appalto è stato aggiudicato e successivamente- nel 2010- partirono i lavori che per varie vicende prima rallentarono e poi si sono arrestati del tutto, con un grande spreco di denaro pubblico. Ora, appunto, sembra finalmente arrivato il momento della riprese dei lavori e del completamento dell’opera.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche