Noto, muore paziente del Pronto soccorso del Trigona: scatta l’inchiesta della Procura

26 Gennaio 2016

La donna era stata prima visitata e poi dimessa. Poi un nuovo e fatale malore.

 

di

SIRACUSA. La procura di Siracusa indaga su un sospetto caso di malasanità all’ospedale Trigona di Noto. Una donna di 45 anni è morta subito dopo essere stata dimessa dai medici del pronto soccorso, dove era arrivata ieri mattina con un forti dolori addominali. Daniela Sipione, titolare di una pizzeria e sala da ballo “Villa Bruna” della capitale del barocco siciliano, e mamma di tre figli, sarebbe morta per un infarto, ma ad accertarlo adesso sarà l’autopsia disposta dalla magistratura.

Di fatto la donna ieri è arrivata in ospedale intorno alle 11, è stata assistita dai medici di turno del pronto soccorso. Proprio perché si sospettava un infarto i medici hanno applicato un protocollo che prevede alcuni prelievi, a distanza di circa quattro ore l’uno dall’altro, per studiare gli enzimi del sangue. Gli esami hanno dato esito negativo, ma la paziente non sarebbe stata visitata da un cardiologo. La branca specialistica, infatti, non c’è a Noto e per essere visitati da un cardiologo bisogna andare all’ospedale di Avola, a sette chilometri di distanza. All’una di notte la donna è stata dimessa. I medici le hanno consigliato di ritornare l’indomani mattina per accertamenti.

Appena salita in auto, però, la signora si è sentita di nuovo male. Il marito ha ingranato la retromarcia per riaccompagnarla in ospedale. I medici hanno cercato di rianimarla ma non c’è stato nulla da fare. Adesso la famiglia chiede chiarezza su quanto accaduto e si chiede perché i medici non hanno deciso di trasferire la loro familiare all’ospedale di Avola se c’era un sospetto di infarto. I magistrati dovranno sciogliere anche un piccolo giallo sugli orari intercorsi tra le dimissioni e la morte. Sulla cartella clinica sequestrata dalla polizia risultano 40 minuti dal momento delle dimissioni al decesso, ma il marito ha dichiarato di essere tornato immediatamente al Trigona.

(fonte: palermo.repubblica.it)

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV