Neuroriabilitazione intensiva e robotica, al via i ricoveri a Palermo presso il presidio sanitario “Pisani”

17 Agosto 2017

Il servizio è stato attivato presso il Centro Spoke allestito nel Padiglione 39 grazie alla convenzione tra l'Asp di Palermo e il Bonino- Pulejo di Messina.

 

di

PALERMO. Da ieri, con le prime 5 degenze, hanno preso il via a Palermo le attività di ricovero ordinario di Neuroriabilitazione Intensiva Tradizionale e Robotica. Il servizio è stato attivato presso il Centro Spoke allestito nel Padiglione 39 del Presidio sanitario Pisani (via G. La Loggia n.5): si tratta di un centro satellite dell’IRCCS Centro Neurolesi Bonino- Pulejo di Messina, nato grazie alla convenzione ratificata lo scorso 14 novembre con l’Asp di Palermo.

Il nuovo presidio dispone di 20 posti letto in regime di degenza ospedaliera (codice 56), e di SUAP (Speciali Unità d’Accoglienza Permanente per gli stati vegetativi). A breve per completare l’offerta sanitaria del capoluogo nel campo delle neuroriabilitazioni saranno messi a disposizione dell’utenza altri 20 posti letto per gravi cerebrolesioni acquisite (codice 75) presso il presidio di Villa delle Ginestre, già operativo per le attività ambulatoriali in virtù dell’accordo sottoscritto fra Bonino Pulejo e Asp 6.

«In linea con il dettato assessoriale, abbiamo sempre lavorato in sinergia con la direzione strategica dell’ASP di Palermo, che ringraziamo per aver messo a disposizione la struttura e per l’entusiasmo del personale che ha collaborato attivamente, anche nel periodo estivo- afferma il direttore generale dell’IRCCS messinese Angelo Aliquò- È significativo il fatto che in pochi giorni abbiamo già previsto di occupare tutti i posti letto. Così come è opportuno ricordare che le attività di riabilitazione robotica ambulatoriale che da qualche mese sono iniziate al Presidio Villa delle Ginestre, registrano purtroppo già una lista d’attesa a causa del fatto che l’offerta è certamente inferiore alla domanda di salute delle persone».

«In funzione delle patologie neurologiche oggetto del piano riabilitativo e della definizione di un percorso post-degenza- continua Aliquò- saranno a breve a disposizione dell’utenza ambulatori di Neurodiagnostica strumentale e Neuroriabilitazione, fruibili come attività ambulatoriale pubblica (con richiesta del SSN) od in regime di Day-Hospital. Oggi è stata effettuata la comunicazione di avvenuta apertura a tutte le strutture ospedaliere pubbliche palermitane, per avviare una collaborazione che consenta percorsi di riabilitazione neurologica efficaci e il più possibile tempestivi».

Interviene pure Antonio Candela, commissario dell’Asp di Palermo:«È una bella pagina per la Sanità siciliana. Un nuovo importante servizio per la provincia di Palermo, realizzato in sinergia con il Bonino- Pulejo e in osservanza delle direttive assessoriali».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV