migranti positivi esercito coronavirus musumeci

Musumeci: «Pagheremo posti letto negli alberghi per chi deve effettuare la quarantena»

23 Marzo 2020

Il governatore: "Stiamo acquisendo nella nostra disponibilità centinaia di posti letto negli hotel, ora chiusi. Serviranno per le famiglie che hanno case piccole e hanno difficoltà a tenere in isolamento un familiare".

 

di

PALERMO. Chi al ritorno da fuori Sicilia deve effettuare la quarantena obbligatoria potrà farlo in alberghi pagati dalla Regione.

Lo annuncia il governatore Nello Musumeci, sottolineando: «Stiamo acquisendo nella nostra disponibilità centinaia di posti letto negli alberghi, come sapete ora chiusi. Serviranno per le famiglie che hanno case piccole e hanno difficoltà a tenere in isolamento un familiare. A Palermo sono già pronti 150 posti letto, altri 100 sono in arrivo nel Messinese e oltre 200 nel Catanese: nelle prossime ore firmeremo con gli alberghi i contratti che pagheremo con denaro pubblico».

Musumeci aggiunge: “A mezzanotte abbiamo ricevuto decine di fotografie di lunghe file di autoveicoli che dalla Calabria volevano passare in Sicilia nonostante fosse vietato dalla mia ordinanza, da quella successiva in Calabria e dal provvedimento congiunto dei ministri degli Interni e della Salute”.

Il governatore precisa: “Lo Stretto di Messina può essere attraversato solo da Forze dell’ordine, Forze armate, operatori sanitari e pendolari. Invece c’è una seconda “ondata” del grande rientro dal Nord di molti lavoratori siciliani, ma ciò è vietato, è un danno per chi arriva e per chi è costretto a riceverlo. La miglior cura è restare nel posto in cui ci si trova, pertanto ho chiesto al prefetto e al ministro degli Interni perché non ci fosse un cordone di Forze dell’ordine per impedire il passaggio in Sicilia».

Inoltre Musumeci afferma: «Ho inviato una nota molto pesante ma “sentita” al Quirinale. Nessuno deve più entrare in Sicilia. Per fortuna stamattina il traffico nello Stretto si sta normalizzando, perché è stata creata una corsia per chi ha diritto e una per chi non lo ha. Il problema non è a Messina, dove ci sono i nostri controlli, ma sulla costa della Calabria dove lo Stato è stato assente e lacunoso in questi giorni”.

Musumeci ha pure sottolineato: “Ci vogliono nuovi posti letto di rianimazione, almeno 250 o 300, abbiamo chiesto collaborazione anche agli ospedali privati. Servono anche posti letto per i positivi che non hanno bisogno di terapia intensiva, immaginiamo circa 2.000. Quanto alle mascherine, ne servirebbero almeno 1 milione”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV