Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

Il sopralluogo

Musumeci e Razza all’aeroporto di Palermo: «Grazie ai controlli anti-Covid i rientri saranno sicuri»

Il governatore,  accompagnato dall'assessore alla Salute, ha voluto verificare personalmente la situazione e ringraziare il personale sanitario impegnato nelle operazioni.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Sopralluogo,  questo pomeriggio, del presidente della Regione, Nello Musumeci, nell’area dei controlli anti Covid all’aeroporto di Palermo. Il governatore,  accompagnato dall’assessore alla Salute Ruggero Razza, ha voluto verificare personalmente la situazione e ringraziare il personale sanitario impegnato nelle operazioni.

Con l’entrata in vigore, da ieri, dell’ordinanza voluta dal governo Musumeci, per evitare il contagio del Coronavirus, chi arriva in Sicilia deve registrarsi sul portale siciliacoronavirus.it e sottoporsi al tampone rapido (se non già in possesso dell’esito negativo del test molecolare). Al momento sono oltre 20 mila i cittadini che si sono già registrati sul sito dedicato. Proprio ieri, il presidente della Regione aveva visitato l’aeroporto Fontanarossa di Catania.

«Sono qui- ha esordito Musumeci, arrivando al “Falcone-Borsellino- per dire grazie al personale sanitario impegnato in questa linea di trincea per fare in modo che i passeggeri in arrivo in Sicilia, in questo caso all’aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo, possano non essere positivi. Capita raramente di trovarne qualcuno positivo e in quel caso si applica il Protocollo: il passeggero viene consegnato al Servizio sanitario e tutelato fino all’ultimo momento. Non ci sono ritardi, il personale è motivato, ho detto grazie a nome della comunità siciliana perché questo servizio aggiuntivo, voluto dal governo regionale insieme alle società che gestiscono gli aeroporti, è una garanzia per questa operazione che abbiamo chiamato “Rientro sicuro”. Se ognuno di noi manterrà il rispetto delle norme potremo affrontare le prossime settimane in un clima di serenità, approntato a prudenza e rispetto delle regole».

A Messina, città nevralgica per gli arrivi in Sicilia, sono stati allestiti quattro-drive in e punti di controllo, dove su oltre 400 persone sottoposte a tampone rapido sono stati individuati 16 soggetti positivi.

All’aeroporto di Catania, fino alle 17 di oggi, sono stati effettuati oltre 650 test ed è stato individuato e isolato un cittadino risultato positivo al Covid-19.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati