migranti positivi esercito coronavirus musumeci

Dal palazzo

Coronavirus

Musumeci chiede l’esercito: «In Sicilia ci prepariamo al peggio»

Intervistato da Lucia Annunziata su Rai 3 il presidente della Regione Siciliana comunica di aver già allertato i prefetti.

Tempo di lettura: 1 minuto

«Destinare una parte dei soldati che già sono su strada ai controlli nei punti di arrivo in Sicilia»: lo ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci, nel corso di una intervista andata in onda oggi all’interno del programma “Mezz’ora in più” condotto da Lucia Annunziata, su Rai 3.

«Ho già avvertito i  prefetti- ha aggiunto Musumeci- Siamo preoccupati per le oltre 31 mila persone arrivate in Sicilia in pochi giorni da Nord Italia. Servono uomini in divisa in tutti i punti di arrivo. Non c’è bisogno di mettere i carri armati sulle strade ma occorre utilizzare, in accordo con i 9 prefetti siciliani, i soldati impiegati nell’operazione Strade Sicure per fronteggiare questa emergenza».

E poi l’ammissione che i prossimi saranno i giorni peggiori: «In Sicilia ci prepariamo al peggio, anche se fino a questo momento la diffusione appare contenuta, con 188 positivi e 71 ricoverati, di cui 15 in terapia intensiva e due decessi. È chiaro che bisogna essere preparati al peggio e abbiamo già preparato reparti da convertire per realizzare 1.000-1.500 posti per ospedalizzazione ordinaria e 200 posti per terapia intensiva».

AGGIORNAMENTO: Saranno bloccati quasi tutti i collegamenti con la Sicilia.

IL VIDEO DELL’INTERVENTO DEL PRESIDENTE A “MEZZ’ORA IN PIU'”

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.