Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
28 migranti positivi al covid

Dal palazzo

Coronavirus

Musumeci: “28 migranti positivi al covid sulla Moby Zazà”

Si tratta della nave adibita alla quarantena dei migranti soccorsi in mare, scambiata da Cancelleri per una piena di turisti

Tempo di lettura: 2 minuti

Ci sono 28 migranti positivi al Covid 19 sulla Moby Zazà, la nave in rada a Porto Empedocle. A comunicarlo questa mattina è il presidente della Regione Nello Musumeci che in un post su facebook scrive: “Sono sulla nave in rada a Porto Empedocle, soluzione che con caparbietà abbiamo preteso il 12 aprile scorso dal governo centrale per evitare che si sviluppassero focolai sul territorio dell’Isola, senza poterli circoscrivere e controllare. Oggi si capisce meglio quella nostra richiesta. Chi ha vaneggiato accusandoci quasi di razzismo, oggi si renderà conto che avevamo ragione” e annuncia l’attivazione di provvedimenti straordinari per affrontare l’emergenza. “Nelle prossime ore andranno adottati provvedimenti sanitari importanti al principio della precauzione. Voglio sperare che a nessuno venga in mente di non coinvolgere la Regione nelle scelte che dovranno essere assunte”.

Si tratta proprio del traghetto scambiato ieri dal vice ministro Giancarlo Cancelleri per una nave da crociera piena di turisti : “Ho visto che c’è una nave ormeggiata, questo significa che arrivano turisti e che ci sono prospettive“, queste le parole del leader siciliano del M5S, riprese subito dalla stampa e dai giornalisti presenti che gli hanno fatto notare che la nave di cui parlava non è altro che l’imbarcazione che lo stesso ministero delle Infrastrutture ha affittato per la quarantena dei migranti in arrivo in Sicilia. La “Moby Zazà” del gruppo Onorato, adibita alla quarantena dei migranti soccorsi in mare nella quale, secondo quanto riferito poco fa da Musumeci, risultano presenti 28 soggetti positivi al Covid

Confermata questa mattina anche la notizia di un altro migrante positivo al Covid-19 e ricoverato al reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. L’uomo, originario del Camerun, è sbarcato a Porto Empedocle dalla nave Sea Watch. Inizialmente era stato trasferito, nella notte tra sabato e domenica, come un caso sospetto di tubercolosi. Sottoposto al tampone per coronavirus l’esame ha dato esito positivo. A confermarlo il direttore generale dell’Asp di Caltanissetta Alessandro Caltagirone. Un secondo migrante sbarcato dalla Sea Watch sarebbe stato ricoverato ed è in attesa dell’esito del tampone.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati