Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

Il lutto

Morto De Donno, “padre” della plasmaterapia contro il Coronavirus

L'ex primario di Pneumologia dell'ospedale Poma di Mantova è stato trovato privo di vita nella sua abitazione.

Tempo di lettura: 2 minuti

Giuseppe De Donno, “padre” della plasmaterapia contro il Coronavirus, è stato trovato morto nella sua abitazione. Ex primario di Pneumologia dell’ospedale Poma di Mantova, aveva sperimentato la cura con il plasma iperimmune insieme al Policlinico di Pavia. Poco più di un anno fa aveva partecipato a un’iniziativa dell’Università degli studi di Messina, in collaborazione con l’associazione universitaria Gea Universitas: un webinar dal titolo “Il covid-19 e la terapia con il plasma iperimumune: tra pro e contro” (clicca qui).

Nei mesi scorsi si è svolto in Italia, Sicilia compresa, lo studio randomizzato Tsunami, promosso da Aifa e dall’Istituto Superiore di Sanità, sul ruolo terapeutico del plasma iperimmune su pazienti con polmonite da Covid-19. In particolare, la ricerca è stata condotta in 27 centri clinici italiani, confrontando l’effetto del plasma del convalescente ad alto titolo di anticorpi neutralizzanti, associato alla terapia standard. In base ai risultati dello studio non è emerso alcun beneficio del plasma in termini di riduzione del rischio di peggioramento respiratorio o morte nei primi trenta giorni, fatta eccezione per casistiche di pazienti trattati molto precocemente con plasma ad alto titolo.

L’esito dello studio Tsumani è stato commentato tra gli altri dall’infettivologo Antonio Cascio (Policlinico di Palermo)  in un’intervista rilasciata ad Insanitas il 15 aprile 2021.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati