Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

Il vertice

Mobilità negata a decine di infermieri siciliani, interverrà l’assessorato alla Salute

"L'assessorato- spiegano i sindacati dopo un vertice- si è mostrato sensibile al tema e darà seguito alle nostre indicazioni attivandosi al fine di appianare le difformità di comportamento a livello regionale tra le singole Asp, per velocizzare le immissioni in servizio e quindi garantire i livelli assistenziali".

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Mobilità di decine infermieri siciliani bloccate dal mancato rilascio dei nulla osta da parte dei direttori generali, e così i trasferimenti di personale diventano difficili.

È uno dei problemi esposti in assessorato regionale alla Salute da una delegazione dei sindacati Fgu-Gilda Unamsi (dipartimento università di Palermo) e del Nursind, così come anticipato da Insanitas (leggi qui).

Il primo sindacato era rappresentato da Giuseppe D’Anna (coordinatore provinciale), Paolo Corrao (vice coordinatore) ed Erasmo De Luca (dirigente), mentre per il Nursind erano presenti il vicecoordinatore regionale, Salvatore Calamia, la segreteria territoriale di Palermo con Aurelio e Alfredo Guerriero, di Agrigento con Salvatore Terrana e di Trapani con Francesco Frittitta.

I sindacalisti hanno illustrato le problematiche relative al rilascio del nullaosta per i concorsi di mobilità all’interno del territorio regionale.

“L’assessorato- spiegano i sindacati- si è mostrato sensibile al tema e darà seguito alle nostre indicazioni attivandosi al fine di appianare le difformità di comportamento a livello regionale tra le singole Asp, per velocizzare le immissioni in servizio e quindi garantire i livelli assistenziali”.

Altro tema affrontato è stato il rinnovo dei contratti a tempo determinato in scadenza il 31 dicembre, per i quali è stato assicurato un sicuro rinnovo.

Sono state sollevate inoltre alcune perplessità in merito alla penale prevista per la rinuncia all’immissione in servizio per il concorso di mobilità e per l’assegnazione temporanea.

Quindi in maniera unanime i presenti hanno affermato la necessità e l’importanza di espletare in tempi celeri il concorso di mobilità.

L’assessorato e i sindacati si rivedranno entro metà novembre per entrare nel dettaglio dei problemi e trovare insieme soluzioni immediate.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati