Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
infermieri catania istituzioni sanitarie denuncia guardia medica sicurezza

Dal palazzo

La nota del Nursind Sicilia

«Mobilità degli infermieri a rilento, l’assessorato alla Salute solleciti i direttori generali»

Il sindacato sottolinea che «nonostante le graduatorie siano già pubblicate ed esecutive, le chiamate dei vincitori per colmare i 516 posti a disposizione vanno ancora a singhiozzo».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «A rilento la mobilità degli infermieri nei due bacini dell’Isola». Lo afferma il Nursind, lanciando l’allarme all’assessore regionale Ruggero Razza. «Nonostante le graduatorie siano già pubblicate ed esecutive, le chiamate dei vincitori per colmare i 516 posti a disposizione vanno ancora a singhiozzo», afferma il sindacato degli infermieri che con una nota a firma del coordinatore regionale Salvo Calamia ricorda che i posti a disposizione con la mobilità, per consentire agli operatori sanitari di spostarsi verso la sede di preferenza, non inficiano sui nuovi posti delle dotazioni organiche.

«Non si capisce dunque il perché di questi ritardi– afferma Calamia- Qualche azienda ha iniziato a chiamare come il Policlinico di Palermo e alcune di Catania, ma nel bacino occidentale c’è un grosso ritardo. Chiediamo all’assessore di sollecitare i direttori generali nella fase di reclutamento anche per evitare che si verifichino incongruenza legate al fatto che alcune aziende possano chiamare prima penalizzando le altre che ancora sono indietro. Se la procedura è finita, le due Asp capofila, Palermo e Catania, devono procedere chiamando tutte le aziende a cui sono rivolte le graduatorie per consentire agli infermieri il trasferimento».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati