Dal palazzo

I dettagli

Mielolesioni, al via un’iniziativa di sensibilizzazione nelle scuole palermitane

Promossa dall'Azienda ospedaliera Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello. Il responsabile del progetto è Antonio Iacono, che guida il Trauma center.

Tempo di lettura: 4 minuti

Nell’ambito del Progetto Biennale “Mielolesioni Sicilia” al via domani, giovedì 17 marzo a Palermo, all’Istituto Professionale di Stato “Pietro Piazza” “Scuole che promuovono salute”, il primo appuntamento di sensibilizzazione negli istituti di Istruzione secondaria di secondo grado, promosso dall’Azienda ospedaliera Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello che vede come Partner Istituzionali: gli assessorati regionali della Salute, dell’Istruzione e della Formazione professionale e della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro; i Comuni di Palermo e Catania; l’Ordine dei Medici di Palermo, la FAIP, la Federazione delle Associazioni Italiane Para-Tetraplegici, CittadinanzAttiva, l’ASP 6; la Società di promozione sportiva U.S. Acli e C.S.A.In. Palermo.

L’attività seminariale “Informazione e Sensibilizzazione Mielolesioni traumatiche e non”, si svolgerà in presenza nei seguenti giorni: 17 marzo- Istituto Professionale di Stato “Pietro Piazza”; 24 marzo– Liceo Scienze Umane e Linguistico “D. Dolci”; 25 marzo- Liceo Linguistico Statale “Ninni Cassarà” mentre è ancora da definire la data per il Liceo “G.A. De Cosmi”.

La formazione a distanza è accessibile dopo la registrazione a questi link (CLICCA QUI e QUI) da parte della scuola, con fruizione di video presenti in piattaforma da parte delle studentesse e degli studenti relativi alle seguenti proposte educative: “La tua vita è preziosa…proteggila!!!”, spot di sensibilizzazione della campagna realizzato dal testimonial d’eccezione, Fabrizio Pizzuto nei panni di Catarella de “Il giovane Montalbano”; “Sicurezza stradale: questa sconosciuta” – intervento della polizia stradale per sensibilizzare i ragazzi sull’importanza del rispetto delle regole stradali nella prevenzione degli incidenti; “Un salto nel Buio: la Fase Ospedaliera e Riabilitativa” – sessione informativa sulle Mielolesioni a cura del personale medico; “Convivere con la disabilità”- testimonianze dirette con narrazione della esperienza personale di Mielolesioni. “Diversità, diversabilità ed inclusione sociale” – intervento dello Psicologo.

«Le Mielolesioni traumatiche e non- afferma il Dr. Antonio Iacono (nella foto di Insanitas) responsabile del progetto e del Trauma Center di Villa Sofia- rappresentano una fra le più importanti cause di mortalità e disabilità nel mondo con elevati costi sia per i pazienti che per la società. Colpiscono spesso in età adolescenziale e giovanile e per l’80% dei casi persone di età tra i 20 e i 40 anni, sono causate da incidenti stradali, cadute accidentali, incidenti sportivi, etc. Rispondere a tale bisogno con un piano strategico integrato di comunicazione, informazione ed educazione è l’obiettivo dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti “Villa Sofia – Cervello».

«Sussistono diversi fattori di rischio per la salute in età adolescenziale e giovanile- aggiunge il Dr. Iacono- gran parte dei quali è possibile contrastare e prevenire attraverso un approccio di promozione della salute complesso e trasversale, in cui operatori scolastici e socio-sanitari condividono varie strategie per configurare la scuola come ambiente privilegiato per attivare con successo politiche finalizzate a promuovere il benessere della collettività».

Alla fine del ciclo di incontri si svolgerà un concorso per gli studenti dal titolo “Mielolesioni e Diversabilità: La tua vita è sempre preziosa”. Il concorso si articolerà in 5 sezioni e darà la possibilità di assegnare un primo premio per sezione e 2 premi assoluti. I vincitori dei premi per sezione e dei premi assoluti, accompagnati dai loro docenti referenti e dai dirigenti scolastici, potranno partecipare all’attività “Spettacolo e Cabaret” e all’attività “Evento Sportivo” con oneri a cura del progetto Biennale- Mielolesioni Sicilia.

Il progetto permette lo sviluppo di processi intersettoriali di governance integrata valorizzando il ruolo e la responsabilità del Sistema Scolastico; promuove un approccio di prevenzione alla Salute sensibilizzando scelte comportamentali favorevoli al benessere della collettività; utilizza interventi di comunicazione ed informazione rivolti alle comunità educanti orientando gli interventi ai criteri di equità e controllandone l’impatto, in termini di superamento delle disuguaglianze, sulle prassi organizzative.

Si svolge su due città sedi di Hub della rete regionale del Trauma, Palermo e Catania, e propone l’Azione 3 di “Sensibilizzazione” agli studenti del I e del II anno delle scuole secondarie di II grado per attività di informazione sui rischi connessi a comportamenti pericolosi, mediante una campagna di prevenzione ed educazione sui traumi midollari.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche